Divino Amore, figlio violento picchia madre, fratello e vicini: arrestato

0
20

“Uscite di casa, voglio rimanere da solo”, sono state le ultime parole proferite da un romano 34enne prima di andare su tutte le furie e iniziare a picchiare tutti quelli che si trovava davanti.

L’uomo, disoccupato e con precedenti per reati inerenti gli stupefacenti di cui è abituale assuntore, ieri pomeriggio è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Roma Divino Amore con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il 34enne, in evidente stato di alterazione psico-fisica dovuta probabilmente all’assunzione di alcol, è andato su tutte le furie ed ha iniziato e distruggere parte del mobilio della casa, poi si è scagliato contro la madre e il fratello.

Le urla e i rumori hanno attirato l’attenzione di alcuni vicini che hanno chiesto aiuto al “112”. Un altro vicino di casa, che si era avvicinato all’abitazione per capire cosa stesse accadendo, è stato, a sua volta, aggredito a calci e pugni. I Carabinieri intervenuti sul posto, in un primo momento, hanno tentato di tranquillizzare e riportare alla ragione il 34enne che, per tutta risposta, si è scagliato contro uno dei militari, colpendolo con un calcio. A quel punto l’esagitato è stato bloccato ed ammanettato. I familiari ed il vicino sono stati trasportati all’Ospedale Civile Sant’Anna di Pomezia, dove sono stati medicati e dimessi con alcuni giorni di prognosi. Il pregiudicato 34enne, invece, è stato trattenuto in caserma a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.