Trasporti, nuovo venerdì nero: confermato sciopero di 24 ore

0
68
 

È stato confermato lo sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale del 22 marzo 2013. Lo ha reso noto Pietro Serbassi, Segretario Generale della Fast Confsal.
“L’atteggiamento irresponsabile – si legge in una sua nota –  tenuto da ASSTRA e ANAV, le associazioni di categoria delle aziende di trasporto pubblico locale, ci costringe a confermare la protesta di 24 ore dei lavoratori autofiloferrotranvieri e internavigatori indetta per il 22 marzo 2013".

"Sei anni di mancato adeguamento dei livelli retributivi, continua il Segretario Generale, hanno compromesso fortemente il potere d’acquisto degli stipendi degli Autofiloferrotranvieri; ciononostante – e nonostante lo stato di fatiscenza complessiva in cui versa il parco dei rotabili utilizzati su tutto il territorio nazionale – essi continuano, con la serietà e la professionalità che hanno contraddistinto sempre sia gli addetti all’esercizio che il personale impiegatizio, a garantire ai cittadini il servizio della mobilità. E’ confermata quindi la protesta di 24 ore del 22 marzo 2013”.

“Pur consapevoli che questa nuova astensione dal lavoro provocherà enormi disagi e forti limitazioni sulla mobilità in tutte le città del territorio Nazionale – conclude il Segretario Generale Serbassi – le lavoratrici e i lavoratori del settore sciopereranno di nuovo in difesa del ruolo sociale del TPL, per assicurane il rilancio e lo sviluppo e per la riapertura del confronto e la sottoscrizione del CCNL della Mobilità – Area Autofiloferrotranvieri scaduto il 31.12.2007".