Municipi, è caos dopo la riforma

0
75
 

La riforma dei Municipi riscrive la mappa territoriale della città e rischia di cambiare i giochi in vista dell’appuntamento elettorale del 26 e 27 maggio prossimi. I partiti avranno per lo meno qualche grattacapo.

Il Pdl conferma la scelta di Gianni Alemanno per la corsa al Campidoglio e, a seguire, appare orientato a designazioni “dall’alto” per le diverse ex circoscrizioni, scelta che negli ultimi mesi ha prodotto la “diaspora” di tanti ex pidiellini. I Democratici, invece, spazzano via le ultime riserve sulla possibilità delle primarie: sia per il ruolo di primo cittadino, sia per l’elezione dei Consigli territoriali e dei rispettivi minisindaci, infatti, le candidature verranno decisi dai tesserati.

Un indirizzo chiaro, ufficializzato lo scorso fine settimana dalla direzione romana del partito. «L’approvazione dello Statuto di Roma Capitale e l’accorpamento dei Municipi, che passano da 19 a 15, segnano un passo indietro rispetto al decentramento e alla partecipazione democratica all’interno della città – aveva detto a margine della votazione Giovanni Barbera (Prc), presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII – Con tale evento non solo si azzerano alcune identità territoriali, ma si renderà ancora più complicata la possibilità di coinvolgere i cittadini nelle scelte dell’Amministrazione comunale, tramite procedure di partecipazione popolare». Dichiarazione forse di parte, visto che il XVII è appena entrato a far parte del “grande” centro storico, ma che in ogni caso confligge con l’obiettivo del Pd, che cerca a tutti i costi il pieno riscatto, restituendo centralità e potere decisionale al suo elettorato.

Gli unici dubbi che restano riguardano la data delle primarie, che dovrebbero tenersi al massimo nella seconda metà di aprile, e la rosa di competitors pronti a darsi battaglia. Quelli sì che sono destinati a cambiare, almeno nei Municipi interessati dagli accorpamenti. Ad esempio nell’ex Municipio X, storicamente rosso, dove i “vecchi” candidati De Simoni e Morgia dovranno fare i conti con quelli provenienti dal collegio di San Giovanni. O nel neo Municipio IV, che potrebbe “ingolosire” fra gli altri il presidente Mastrantonio, reggente della “vecchia” ex VII circoscrizione, che per la nuova sfida potrebbe abbandonare i propositi di conquista dell’VIII Municipio. Tra nomi ufficiali e altri ufficiosi, quel che è certo è che i candidati saranno tanti, forse troppi. Anche per le primarie. Per questo la segreteria del Pd, per la corsa al Campidoglio o alle presidenze dei Municipi, si è riservata la possibilità di effettuare possibili scremature, in modo tale da scansare confondimenti e imbarazzi ma soprattutto evitare di favorire il centrodestra.

Chi sembra guadagnarci più di tutti dal nuovo statuto di Roma, e in particolare da tutte le polemiche nate dopo la sua approvazione, è il Movimento 5 Stelle. Che, sulla scia dell’esito della tornata per amministrative e regionali, si prepara a un nuovo exploit. Soprattutto nelle periferie. Per loro realtà come quella dell’VIII o del XIII, che li hanno fortemente premiati nelle ultime elezioni, sono più che una speranza. Con o senza primarie.

Diego Cappelli

È SUCCESSO OGGI...

Noi con Salvini, lasciano i coordinatori di 8 municipi

"Non crediamo più nel progetto politico di Noi con Salvini a Roma, poichè a Roma e nel Lazio è stato affidato nelle mani sbagliate. Aggiungiamo le nostre dimissioni a quelle già date sabato scorso...
Sergio Pirozzi Amatrice

Terremoto, Pirozzi in procura a Rieti per i fondi degli sms

"Al Procuratore ho ribadito quanto ho già detto nei giorni scorsi". A dirlo è il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, uscendo dalla Procura di Rieti dove nel primo pomeriggio è stato ascoltato quale persona informata dei...

Ardea, carabinieri arrestano ricercato: era sfuggito lo scorso mese di maggio

I Carabinieri della Stazione di Marina di Tor San Lorenzo hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Velletri su richiesta della locale Procura della Repubblica, arrestando un...

Scontro a Cesano: traffico in tilt

Incidente via della Stazione di Cesano all'incrocio con via di Ponte Trave. Luceverde segnala pesanti ripercussioni al traffico. Al momento non si conosce la dinamica dell'incidente.

Spaccia in un parco per bambini e per non farsi prendere ingerisce ovuli di...

In esito ai servizi predisposti dal Questore Guido Marino, volti alla salvaguardia della sicurezza e al contrasto di ogni forma di illegalità nel quartiere Pigneto, sono stati effettuati due arresti dagli agenti della Polizia...