Affidato ai servizi sociali torna a minacciare l\’ex moglie

0
54
 

Dal 2007 minaccia e aggredisce continuamente la convivente polacca derubandola anche di oggetti in oro e di denaro. I due si lasciano e la donna con coraggio denuncia tutto alla Polizia. L’uomo, T.C., 54enne di Nettuno, a seguito di questa vicenza e di un’altra legata a minacce verso l’ex moglie, finisce prima in carcere e poi agli arresti domiciliari.

La situazione sembra tornata tranquilla e il Tribunale, dopo qualche tempo, lo autorizza a uscire di giorno per potersi dedicare ad una attività lavorativa. L’uomo, sottoposto all’affidamento in prova ai servizi sociali, inizia però a minacciare di morte sia la ex moglie che i suoi due figli maggiorenni che vivono con quest’ultima.

La situazione si fa pericolosa e la donna decide cosi di presentare l’ennesima denuncia al commissariato di zona. I poliziotti della squadra di polizia giudiziaria del commissariato di Anzio, decidono di riferire quanto sta accadendo al Tribunale di Sorveglianza. Per T.C., e ieri pomeriggio si sono aperte nuovamente le porte del carcere di Velletri.