Controlli al campo nomadi “Foro Italico”

0
45
 

Una denuncia a piede libero, 122 persone identificate tra cui 30 con precedenti e 3 già sottoposti agli arresti domiciliari, 7 veicoli sequestrati e 3 bossoli, due calibro 40 ed uno calibro 45, inviati al laboratorio della Sezione Balistica del RIS di Roma per essere sottoposti agli accertamenti del caso.

E’ il bilancio dell’operazione di controllo disposta dal comando gruppo carabinieri di Roma e che ha visto coinvolti i militari della compagnia Roma Parioli con il supporto dei carabinieri delle compagnie Roma Trionfale, Roma Montesacro e Speciale. Alle attività hanno partecipato anche due unità del nucleo cinofili di Santa Maria di Galeria.

Tutto il dispositivo è stato attentamente vigilato dall’alto anche da un elicottero del reparto elicotteri di Pratica di Mare. A finire nei guai è stato un cittadino romeno di 19 anni, domiciliato nel campo nomadi e già conosciuto alle forze dell’ordine: nella sua baracca i carabinieri hanno trovato merce di vario genere, soprattutto generi alimentari, prodotti cosmetici e per l’igiene personale, per un valore complessivo che va ben oltre i duemila euro, ritenuta di provenienza furtiva. Oltre a ciò, il ragazzo aveva anche un certificato di assicurazione per auto risultato contraffatto.

Erano, invece, completamente sprovvisti della copertura assicurativa obbligatoria i 7 veicoli sequestrati, dei quali 3 erano autovetture e 4 camper. I tre bossoli recuperati dai carabinieri, infine, trovati a terra all’interno dell’insediamento nei pressi di una baracca, sono stati inviati al Ris.