Mafia, arrestato boss Gambino: si trovava in una clinica di Roma

0
28

Clamoroso colpo messo a segno nel corso della notte dagli agenti della squadra mobile della questura di Roma che, diretti dal dr. Vittorio Rizzi, hanno catturato il noto boss della mafia italo-americana Rosario Gambino.

Gambino, 69enne, è stato sorpreso all'interno di una clinica della Capitale, dove si trovava per alcuni accertamenti. A suo carico pendeva un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Appello di Palermo in seguito alla sua recente scarcerazione dall'Istituto di Prevenzione di Parma.

Condannato nel 1983 a venti anni di reclusione per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, Gambino vanta una lunga carriera nelle fila della mafia italo-siciliana che, tra gli altri business illeciti, lo hanno visto «protagonista» negli Stati Uniti di un ingente traffico di eroina con un giro di affari annuo pari a circa 600 milioni di dollari e che lo aveva visto condannato a 45 anni di detenzione in istituti di pena americani, nell'ambito dell'operazione “Pizza Connection”. Nel 1985 nell'ambito di un'indagine condotta dal giudice Giovanni Falcone, Rosario Gambino fu giudicato in contumacia.