Tiburtina, capitano dei vigili salva donna incinta

0
59

Una donna incinta che rischiava di soffocare  in preda a crisi epilettiche è stata salvata dal Capitano della Polizia Locale di Tivoli Laura Meucci. E’ successo mercoledì verso le 12 nei all’interno di un esercizio commerciale di via Colsereno.

Una pattuglia della Polizia Locale si trovava sulla strada per effettuare un controllo di routine sul territorio. Al termine del sopralluogo una dipendente dell’esercizio commerciale, trafelata, ha chiamato gli operanti per segnalare che all’interno del negozio si trovava una signora che a causa di un improvviso malore giaceva a terra priva di sensi e rantolante. Una volta arrivati sul posto e resosi conto che la persona era in preda di una grave crisi epilettica, gli agenti hanno chiesto immediatamente l’intervento del 118. Le condizioni della signora però hanno iniziato a peggiorare vistosamente: ormai del tutto cianotica stava soffocando con la sua stessa lingua. E’ stato in quel momento che il Capitano Laura Meucci ha deciso di intervenire: ha incaricato un commesso di tenere rialzate da terra le gambe della donna, e quindi aiutandosi con un cucchiaio è riuscita a forza a far tenere la bocca aperta alla donna permettendole di respirare. Ci sono voluti diversi minuti affinché il respiro tornasse a farsi meno affannoso, e all’arrivo dell’autoambulanza la donna si era ormai ripresa.

Mauro Cifelli