Marmi pericolanti e panchine distrutte

0
24

Piazza Ambrosini, si trova in uno stato di abbandono tra la rabbia dei cittadini. Le irrigazioni non sono in funzione in quanto il pozzo è franato, così come parte del terrapieno mentre un’area dove si trova installata una panchina è stata recintata da oltre un anno. I marmetti che ricoprono l'area dell’anfiteatro si sono staccati e nel periodo delle piogge andranno ad interessare la parte sottostante con il rischio di comprometterne la stabilità. La piazza centrale di Torraccia, intitolata a Gaspare Ambrosini insigne politico, magistrato e costituzionalista italiano, in carico al Comune di Roma, è stata inaugurata nel 1998, dall'allora Sindaco Rutelli. Una struttura importante dotata di anfiteatro, fontana centrale con scultura e aree a verde, giochi per bambini, un consistente numero di panchine e una buona illuminazione.

Ora i servizi sono nel più completo abbandono. Il consigliere municipale del Pd Roberto Chiappini da tempo denuncia questa condizione.  «I miei continui solleciti – dichiara – non hanno neppure avuto riscontro da parte del Comune di Roma. Questa mia denuncia ha due l'obiettivi: il primo di restituire tale area all'uso degli abitanti ed il secondo di riqualificare la piazza ad un prezzo meno elevato possibile. Più tempo si lascia passare, maggiore sarà il degrado e maggiore sarà l'onere della riqualificazione». 

 Alessia Maestà