Settembre, ricominciano i disagi

0
37

Ogni anno è sempre la stessa storia. Un po’ come la filosofia vichiana dei corsi e ricorsi storici, similmente sulla linea ferroviaria Roma-Velletri i problemi per i pendolari si ripetono insoluti allo scoccar di settembre, quando lavoro e scuole riaprono i battenti. Una realtà, quella della Fr4, ferma per molti aspetti all’Ottocento, al 1859 per essere precisi, anno in cui il Papa decise di prolungarla a binario unico sino a Velletri. Tale era e tale è rimasta, con tutto il suo bagaglio di complicazioni. Innanzitutto i tempi di percorrenza: 59 minuti da un capolinea all’altro, addirittura 41 dalla città veliterna allo snodo ciampinese. Poi l’infrastruttura: dalla Capitale alla città dell’aeroporto la rotaia è doppia per poi divenire un “unicum” in tutto il tratto castellano, attraversato da ben 13 passaggi a livello, con una densità di popolazione elevatissima e con la possibilità di incrocio dei convogli in sole 3 stazioni su 8.

Non aiutano, inoltre, le lacune dell’ente ferroviario, che poco fa per apportare migliorie alla linea e alleviare i disagi dei passeggeri. È vero che, rispetto al passato, i convogli sono più moderni e spaziosi, ma troppa acqua dovrà scorrere ancora sotto i ponti. E' quello che dice la maggioranza dei pendolari. Come Giovanni, studente, che zaino in spalla prende tutte le mattine il treno da Santa Maria delle Mole: «Mi sembra di viaggiare in un treno merci», racconta laconicamente. Oppure Simona, che ha preferito la macchina e il traffico selvaggio: «E’ diventato insopportabile salire su quelle carrozze sporche e strapiene, soprattutto nella ressa mattutina. Da due mesi mi reco a Roma in auto». C’è chi da un suggerimento alla Rfi: «Bisognerebbe – propone Andrea – aumentare la frequenza dei treni, contenere i ritardi, ottimizzare la pulizia dei convogli». Negli ultimi mesi le speranze dei pendolari sono state alimentate dalla nascita del comitato “Raddoppio Ciampino-Velletri”, una class action che ha intentato una battaglia di sensibilizzazione a cui i Comuni sembrano rispondere positivamente. Ora occorrerà vedere cosa ne pensano gli enti sovraordinati. 

 Marco Montini

È SUCCESSO OGGI...

Un sogno x due al Veneto di Colleferro

La commedia musicale Un sogno x due al Vittorio Veneto di Colleferro

La commedia musicale Un sogno x due - in scena al teatro Vittorio Veneto di Colleferro dal 18 al 21 maggio (ore 21) - vi farà fare un tuffo in una entusiasmante Italia anni...
colleferro controlli notte carabinieri

Controlli antidroga dei carabinieri: in manette due persone a Civitavecchia

Negli ultimi giorni, nell’ambito di specifici servizi di controllo antidroga svolti nel territorio i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato, in due distinte operazioni, due persone per detenzione ai fini di spaccio di...

Ostia Antica, anziana derubata dalla badante: ecco cosa faceva

I Carabinieri della Stazione di Roma Ostia Antica e della Stazione di Roma Acilia, hanno arrestato una donna romana, di 47 anni,  per furto aggravato ai danni dell’anziana alla quale faceva da badante. Già da...

Colosseo, dopo la sospensione dell’ordinanza Raggi tornano i centurioni

Tornano i centurioni al Colosseo. Il giorno dopo che il Tar ha sospeso l'ordinanza con cui il sindaco Virginia Raggi disponeva il divieto dell'attività dei centurioni nel centro storico della Capitale. Oltre dieci centurioni...
Primo maggio con Cuori in ballo per una raccolta fondi per costruire una stalla e aiutare due giovani di Amatrice

Cuori in ballo: nuova iniziativa il 1° maggio per le popolazioni colpite dal sisma

Torna in scena Cuori in ballo per ricostruire, un gruppo di persone che si è unito per dare una mano alle popolazioni colpite dal sisma del centro Italia attraverso dei progetti solidali. PRIMO MAGGIO CON CUORI IN...