Differenziata, sì al confronto

0
38

Negli ultimi mesi la raccolta differenziata stradale di Marino ha mietuto polemiche a non finire, sia per i costi che per gli scarsi risultati. Il “gruppo di presenza Mons. Grassi” e il portavoce Corrado Colizza, in sinergia con Marino Aperta onlus, Salviamo Marino e con il comitato di quartiere Spigarelli, ne hanno voluto parlare con i cittadini e la politica. Tante, dunque, le personalità presenti al convegno di Frattocchie: i consiglieri Tammaro, Onorati e Ambrogiani, l’assessore all’ambiente Pisani e il presidente del Consiglio comunale Cecchi. Scopo dell’iniziativa? Fare il punto della gestione locale dei rifiuti alla luce del piano operativo provinciale e del nuovo indirizzo regionale.

La normativa nazionale, infatti, impone una netta riduzione della quantità di rifiuti da smaltire in discarica e la differenziata “porta a porta” (incentivata dalla Provincia di Roma) parebbe la via migliore per riutilizzare i materiali, recuperare materiale organico, ottenere fertilizzante e far risparmiare soldi ai cittadini. A Marino questa scelta non c’è stata e si è preferita la differenziata su strada. Un’opzione, quella dell’Amministrazione, che si colloca ben al di sotto degli standard normativi e che rischia di gravare sul portafoglio della comunità: «Entro il 2012 – spiega Colizza – dobbiamo portare in discarica solo il 35% di tutti i rifiuti prodotti altrimenti scatta una sovrattassa pari al 20% di quanto paghiamo in discarica».

Ma finora quanto è costata la raccolta stradale? «Dal 2008, da quando cioè sono stati acquistati tipologie di cassonetti e di macchinari che poi sono serviti a poco, il Comune ha speso migliaia di euro. Senza considerare che abbiamo pagato a Cerroni ben 2milioni di euro nel 2010 e oltre un milione nel 2011. Urge seguire modelli esemplari come Ciampino e Ariccia dove il porta a porta è arrivato a quel 60% che a Marino è solo un miraggio». Importante la risposta di Pisani, che ha aperto a future soluzioni: «Lancio un invito: la vostra associazione potrà venire ad un incontro con i nostri tecnici comunali dove si discuterà dei pro e dei contro dell’attuale gestione dei rifiuti. A breve ci rivedremo in Comune per analizzare le vostre proposte». 

 Marco Montini

È SUCCESSO OGGI...

Incendio Eco X Pomezia

Rogo Eco X, la fabbrica non aveva un impianto antincendio

"La Eco X non ha un impianto antincendio, non aveva un sistema idrico idoneo a consentire lo spegnimento delle fiamme. I Vigili del Fuoco sono stati costretti a fare 2 chilometri per approvvigionarsi dell'acqua...

Blitz al minimarket: vendeva cibo scaduto

É di queste ore l’operazione condotta dalla Polizia Locale, GSSU ( Gruppo sociale sicurezza urbana) a Corso Vittorio Emanuele dove, in prossimità di Piazza Navona, gli agenti hanno rinvenuto generi alimentari scaduti all’interno di...

Lazio, il Consiglio approva il taglia leggi regionale

Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato all'unanimità la proposta di legge n. 68 "Disposizioni per la semplificazione normativa e procedimentale e abrogazione espressa di leggi regionali", di iniziativa della Giunta regionale. Sono 446...
incendio a pomezia nube tossica fumo

Incendio Eco X, Marco Lupo (Arpa Lazio): «Abbiamo collaborato a stretto contatto con le...

"Per quanto riguarda l'amianto abbiamo collaborato a stretto contatto con le Asl e in particolare con l'Asl Roma 6. L'amianto è competenza del centro regionale Amianto della Asl di Viterbo che ha rilevato presenza...

Accademia Il Sistina: riapre l’officina multidisciplinare sull’arte del Musical

Nel tempio della commedia musicale italiana si accendono nuovamente i riflettori sul talento dei giovani: torna per il secondo anno l'Accademia il Sistina, l'officina multidisciplinare per imparare l'arte del Musical, ideata e fondata dal...