Asili nido, addio al pubblico

0
39

Addio a ogni speranza di fare il nostro mestiere. Era uno degli striscioni presenti alla protesta indetta dall’Unione sindacale di base a Roma contro gli effetti negativi prodotti dall’ultimo provvedimento della giunta Polverini. Con l’approvazione dell’assestamento di bilancio di agosto, la Regione Lazio ha deliberato la riduzione del rapporto tra educatrici e bambini, che passa dal precedente 1 a 6 all’attuale 1 a 7, nonché la metratura a loro disposizione (da 10 metri quadri per ogni iscritto si passa a 6).

Il rischio, stimato da Federconsumatori Lazio, è che 13.000 bambini si trovino senza insegnanti all’inizio dell’anno. L'effetto della manovra è già una realtà nella provincia, dove le strutture finanziate dal “pubblico” si contano sulle dita di una mano. Nell'area Casilina, ad esempio, solo Colleferro può vantare un asilo pubblico. Conta 100 posti, per un costo che si aggira attorno ai 180 euro mensili. Interminabile la lista di attesa. Chi è rimasto fuori dalle graduatorie può rivolgersi al privato, ma ad un prezzo che raggiunge anche i 450 euro mensili. Per le famiglie "bisognose" La Regione stanzia dei contributi annuali per un massimo di mille euro (c'è tempo fino al 9 settembre per presentare domanda). Ma anche i Comuni "virtuosi", pochi a dir la verità, hanno avviato iniziative per sostenere i redditi. «Il problema – spiega Cinzia Sandroni, assessore all'Istruzione del Comune di Colleferro – risiede negli alti costi di gestione della struttura. Molti Comuni dell'area hanno provato ad ottenere dei finanziamenti per aprire ma la difficoltà risiede anzitutto nel costo del lavoro, impossibile da affrontare per alcuni. Qui a Colleferro abbiamo scelto la strada del pubblico – ha aggiunto l'assessore – ma sono sempre di più le difficoltà che dobbiamo affrontare ogni anno».

Solo ad Artena stanno provando una soluzione “controcorrente”. Grazie a un finanziamento regionale di qualche anno fa, in località Valle dell'Oste sarà pronto entro il nuovo anno un nuovo asilo nido comunale. «Oggi i genitori di quest'area – spiega l'assessore del Comune di Artena, Augusto Angelini – si rivolgono ai privati. Domani potrebbe esserci l'alternativa del pubblico ma dovremo fare un bando e i costi si annunciano alti. Ci batteremo per ottenere i finanziamenti, ma con i nuovi provvedimenti la strada è in salita». 

 Carmine Seta

È SUCCESSO OGGI...

roma san giovanni farmacia rapina tatuaggio

Rapina farmacia a San Giovanni: tradito da un tatuaggio

I carabinieri della stazione Roma San Giovanni hanno arrestato un romano cinquantenne ritenuto responsabile di aver commesso, lo scorso 8 marzo, una rapina a mano armata in una farmacia di via Corfinio, nel quartiere...
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

Movida tossica a Roma: blitz dei carabinieri

Sedici spacciatori arrestati e centinaia di dosi di droga sequestrate. Hashish, marijauana, cocaina, ketamina e MDMA, tra le altre. È il bilancio dell’intensa attività antidroga eseguita dai carabinieri del comando Provinciale di Roma. L'ennesima...
ladro di biciclette

Ottantenne muore in carcere: addio al ladro di biciclette

Era stato soprannominato il ladro di biciclette perché di due ruote, nel corso della sua vita, ne aveva rubate migliaia. Non per necessità. Né per indole da malfattore. Ma perché affetto da una forma...
corda impiccato genazzano suicidio

Orrore a Genazzano: si impicca all’albero del suo giardino

Attimi di terrore negli occhi di alcuni passanti. Un uomo, ancora vivo, penzolava impiccato a un albero. Immediatamente hanno chiamato il 112 e, miracolosamente, l'aspirante suicida è stato salvato. Lo scioccante episodio è accaduto...
tuscolano

Crolla terrazzo di un palazzo al Tuscolano: grave un uomo

Dramma al Tuscolano, questa domenica mattina. Il terrazzo di un palazzo è improvvisamente crollato. Un uomo che stava stendendo i panni ad asciugare al sole è rimasto gravemente ferito. L'episodio è accaduto in via...