Stalking, lasciata da amante perseguitava lui e la moglie: arrestata trans

0
20

I Carabinieri della Stazione Fidene hanno arrestato un 32enne, transessuale, originario della provincia di Roma, per atti persecutori nei confronti di una coppia di coniugi.

Tutto è iniziato circa quattro anni fa quando il 32enne ha cominciato una relazione con un 46enne romano, sposato con una donna di 37 anni. All’inizio il rapporto extra-coniugale andava bene a entrambi. Dopo un po' di tempo l’uomo sposato ha però deciso di interrompere. Questa presa di posizione ha spiazzato la trans innamorata del suo amico sposato. Da qui sono iniziate le minacce telefoniche, sms minatori ed altri atti persecutori, nei confronti dei due coniugi a cui il transessuale ha reso la vita quotidiana insopportabile. Per tale motivo la coppia aveva presentato svariate denunce nei confronti del loro persecutore che in un caso aveva anche tentato di investirli con l’auto.

L’ultimo episodio risale a ieri pomeriggio quando la coppia, dopo aver notato lo stalker fermo davanti alla loro abitazione, nel quartiere Fidene, ha chiesto l’intervento dei Carabinieri. Giunti immediatamente sul posto, i militari, hanno identificato la transessuale e la hanno arrestata e portata in caserma. A fronte dei precedenti episodi denunciati dalle vittime, l’Autorità Giudiziaria ha disposto che fosse associata al carcere di Regina Coeli, in attesa del processo.