Agguato mortale a San Basilio

0
25

 

E' stato il padre dell'ex convivente a uccidere Stefano Suriano, l'uomo con precedenti per stalking che sabato notte è finito vittima di un agguato in zona San Basilio nelle vicinanze di un distributore di benzina, in via Tiburtina 1110. Nel pomeriggio di ieri i carabinieri hanno fermato il genitore della donna che Suriano molestava e ottenuto la sua confessione.

Sabato è stato proprio l'ultimo episodio di aggressione compiuto nelle vicinanze dell'abitazione della sorella della ex, a Tor Cervara, a scatenare la "furia punitiva" del padre aiutato da altri tre uomini, che restano ancora da identificare. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, lo stalker, che non si rassegnava alla rottura con la ex convivente, sarebbe arrivato davanti la casa in via Giacomo del Duca mentre era in corso una festa e avrebbe cominciato a urlare minacce nei confronti della famiglia della donna; sarebbe poi stato essere messo in fuga dal lancio di un sasso. Il padre della ex insieme ai tre complici si sono quindi lanciati all'inseguimento dell'uomo a bordo di un'auto rubata e lo hanno raggiunto alla stazione di rifornimento. Qui lo hanno colpito con sette coltellate e una martellata riducendolo in fin di vita. Suriano, 38 anni, è stato soccorso e ricoverato all'ospedale Sandro Pertini, dove è morto poco dopo. L'anziano omicida è ora detenuto nel carcere di Regina Coeli. I carabinieri stanno lavorando per identificare i tre complici.

Si tratta del ventitreesimo omicidio a Roma dall'inizio dell'anno. Poco più di due settimane fa, lo scorso 27 luglio, Simone Colaneri, pregiudicato di 30 anni fu ammazzato con una 44 magnum in pieno giorno nel quartiere di Primavalle. 

 

(aggiornamento ore 10:30 – 15/08/2011)

 

 

 

Francesco Gabriele