Immondizia e pericolo in via del Mare

0
38

Rami sulla carreggiata e immondizia: la via del Mare abbandonata al degrado. Pericolo sicurezza su una delle strade killer della capitale. Bottiglie, cicche di sigarette, cassette di plastica e cartone, cartacce, giornali, lamiere di auto, sacchi della spazzatura. È davvero infinito l’elenco dei rifiuti disseminati lungo la via del Mare. A testimonianza di una situazione di abbandono ma soprattutto di scarsa attenzione e manutenzione per una delle vie di comunicazione più trafficate della città. L’arteria ad alto scorrimento che collega Ostia alla capitale invece di avere ai lati della carreggiata aiuole verdi e ben curate è completamente ricoperta di rifiuti lanciati probabilmente da automobilisti. Atti incivili quindi che rendono ancora più pericolosa la strada.

Infatti, i rifiuti più pericolosi sono le bottiglie di vetro che possono rompersi se colpite da un auto in corsa. Alcune sono abbandonate proprio nei pressi della fermata degli autobus davanti a via Carlo Casini, lasciate lì forse da qualcuno dopo l’attesa del mezzo. Non si salvano quindi né le piazzole di sosta né le aree per le fermate degli autobus: i rifiuti sono ovunque e rimangono a terra per mesi perché nessuno si preoccupa di rimuoverli, nell’indifferenza generale sia di chi continua a riversare spazzatura dalle auto, che degli operatori ecologici dell’Ama, i quali a giudicare per quanto tempo i rifiuti rimangono a terra, non passano con frequenza. Ancora. Davanti al nuovo parco di Dragona sono abbandonati diversi scatoloni di cartone e cassette di plastica. Nei pressi della stazione di Casal Bernocchi nascosta tra la vegetazione si trova poi una vera e propria discarica piena di sacchetti: ai lati della carreggiata spesso rimangono abbandonate lamiere di macchine danneggiate dopo gli incedenti.

Poco curate sono anche le aiuole spartitraffico all’interno delle quali tutta la vegetazione è secca e ridotta ormai a sterpaglia. Anche queste non sono state risparmiate dall’inciviltà e sono piene di mozziconi di sigarette e cartacce, come se fossero dei veri e propri cestini. Ma la problematica della sicurezza sulla via del Mare è legata anche alla scarsa visibilità a causa della vegetazione che non viene tagliata. Perché se non c’è manutenzione e controllo sul fronte dei rifiuti, scarsa e rara è la cura del verde e delle piante ai lati della carreggiata. Così la flora cresce rigogliosa arrivando in alcuni tratti ad invadere buona parte dal campo visivo degli automobilisti o a nascondere la segnaletica stradale. 

 Fabrizia Memo

È SUCCESSO OGGI...

Curava carie e metteva impianti: scoperta falsa dentista ad Anzio

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza Roma, nel corso di un'attivita' di verifica fiscale, svolta nei confronti di uno studio odontoiatrico a Lavinio, nel Comune di Anzio (Rm), hanno scoperto un...

Due incidenti stradali sulla Tangenziale Est

Questa mattina diversi disagi in tangenziale Est a causa di due incidenti stradali che hanno determinato momentanee chiusure e deviazioni di tratti. Il primo è avvenuto poco prima delle nove all'altezza viale Castrense in...
capocotta

Spiagge e fondali puliti, volontari e studenti in azione a Capocotta

È partita oggi da Capocotta, in provincia di Roma, a pochi chilometri dall’Area marina protetta Secche di Tor Paterno, l’anteprima di "Spiagge e fondali Puliti – Clean up the Med", la storica campagna di...

Sciopero degli operatori: rischio emergenza rifiuti a Guidonia

“Già si vedono i primi cassonetti non svuotati per le vie delle circoscrizioni, e siamo solo al primo giorno – commenta il candidato della coalizione civica Aldo Cerroni –. La nostra Città, già martoriata...

Motori accesi per il debutto dell’edizione 2017 di Driving Skills For Life

Manca ormai poco al via dell’edizione 2017 del Ford DSFL, il programma di corsi gratuiti di guida responsabile indirizzato ai giovani nella fascia d’età 18-25, che torna in Italia per il 5° anno consecutivo...