Allarme baraccopoli. La paura dei residenti

0
102

I residenti del Borghetto dei Pescatori da mesi denunciavano la presenza di enormi baraccopoli a ridosso dello storico quartiere. Casupole fatiscenti, agglomerati dove vivono intere famiglie, le ex rimesse utilizzate decenni prima dai pescatori per custodire le reti. Uno scenario di desolazione e pericolo, proprio in un’area in cui dovrebbe sorgere un asilo e un parco, inseriti nei piani di espansione del borgo. Senzatetto che si riscaldano con bombole a gas e cucinini a due passi dai campetti di calcio dove ogni giorni si allenano decine di bimbi e giovani. Solo lo scorso anno ben due clochard erano deceduti tra le tendopoli costruite nella zona. Giovedì la tragica fine è toccata a una 43enne polacca, uccisa dall’incendio divampato nella sua baracca in via dei Pescatori, insieme al suo cagnolino.

Il marito della donna, al lavoro al momento del rogo, è arrivato al Borghetto quando ormai le fiamme avevano cancellato la sua vita. Inutili purtroppo i seppur rapidi interventi dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri di Ostia che al momento non possono escludere nemmeno l’ipotesi di un suicidio. La disperazione è quotidianità quando si vive ai margini. Le polemiche sui mancati interventi di messa in sicurezza dell’area, dopo le tante denunce e la conta dei morti, sembrano oggi inutili. Come appare evidentemente impossibile nella Capitale d’Italia, riuscire a trovare un equilibrio tra sgomberi forzati e un’accoglienza umana, tra desiderio di sicurezza e necessità di una politica alloggiativa concreta. «Noi viviamo qui da un paio di anni, non diamo fastidio a nessuno. – sussurra quasi Pavel, giovane polacco vicino di “casa” della vittima di giovedì, con gli occhi ancora pieni delle immagini di devastazione e fiamme del giorno prima – Io e la mia compagna facciamo lavoretti saltuari, abbiamo cercato un appartamento a basso prezzo ma per ora non siamo riusciti ad andarcene da questa tendopoli. Prima vivevamo nella pineta, poi la polizia ci ha sgomberati e siamo venuti qui. Certo abbiamo paura a vivere così, ma non abbiamo scelta». 

Valeria Costantini

È SUCCESSO OGGI...

Ecco il piatto del giorno: gnocchi di patate con pomodoro fresco e basilico

Giovedì? …gnocchi! Qualche lettore si starà chiedendo il motivo per cui ho scelto di pubblicare una ricetta così banale, come gli gnocchi al pomodoro. Beh, a questo punto, giro io la domanda a voi: “quante volte avete...

“Se viene la polizia ti sgozzo davanti a loro”, in manette 27enne

“Se viene una macchina della polizia ti sgozzo davanti a loro, dammi trenta euro”. E’ l’ultima minaccia che ha rivolto alla madre; tossicodipendente romano 27enne, è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato del...

Roma, anziano si smarrisce e viene ritrovato dalla polizia

Sono stati gli agenti in servizio presso la Sezione Sicurezza della Questura, durante un giro di perlustrazione a piedi intorno al perimetro, ad accorgersi che quell’anziano che camminava scalzo su via Quattro Fontane, a...

Alessandra Rugger in concerto giovedì 19 ottobre all’Asino che Vola

Giovedì 19 ottobre alle 21.30 all’Asino che Vola di Roma, potrete assistere all’evento di presentazione dell’EP “Mi sento Indie” della cantautrice romana Alessandra Rugger. L’artista propone un pop raffinato che attinge dal jazz e...

“Dark room”, droga e sesso camuffata da associazione culturale, l’operazione

Alcool, droga e  sesso celati dietro l’innocua insegna di un’associazione culturale è quello che è stato scoperto dagli agenti della Polizia di Stato. La serata a tema era ampiamente pubblicizzata sulla rete, in particolar modo...