Massaggi e non solo disponibili in spiaggia

0
29

La scusa era quella di un massaggio al sole ma in realtà offrivano sesso a pagamento per venti euro a prestazione. Scandali al sole di Ostia, scene che si ripetono puntuali ogni estate. Il set dei “filmini” hard è sempre lo stesso, le sconfinate e molto frequentate spiagge di Castel Porziano. Protagoniste assolute le graziose e minute cinesi, massaggiatrici con passatempi illeciti, che si avvicinano ai lettini dei bagnanti per offrire non solo il rilassante tocco magico per allentare i muscoli della schiena, ma, a richiesta, anche servizi molto particolari. Con soli venti euro in più sulla tariffa. A scoprire il fenomeno che si ripresenta ad ogni stagione sul litorale romano, sono stati gli agenti del gruppo XVII della polizia di Roma Capitale, dopo le segnalazioni di alcuni turisti insospettiti dallo strano andirivieni tra le dune.

Le indagini, condotte con appostamenti e rilievi fotografici, hanno messo in luce che gli episodi illegali si verificherebbero un po’ su tutta la spiaggia di Castel Porziano. Sarebbe coinvolta anche la prostituzione maschile, sempre di origine asiatica. Gli agenti hanno inoltre avuto modo di constatare come i rapporti sessuali vengano consumati nell’area protetta di Capocotta ed esposti alla pubblica vista, a pochi metri da famigliole e anziani tranquillamente sdraiati al sole a godersi il caldo estivo. Nel corso di questa operazione sono state denunciate tre ragazze cinesi, condotte presso la Questura per accertarne l’età visto che, dal momento del fermo, si sono chiuse in un totale mutismo. Il fenomeno della prostituzione in spiaggia sembra essere in espansione e riguarderebbe decine e decine di ragazze che operano su diversi chilometri di arenile. Sembra probabile che, dietro al fenomeno, si nasconda un vero e proprio racket, un mercato del sesso tipicamente estivo: decine le giovani cinesi che vengono in Italia in cerca di una nuova vita e cadono vittime di aguzzini senza scrupoli. Lo stesso drammatico destino che condividono le prostitute dell’est Europa e dell’Africa.  

 Valeria Costantini