Sul mare discoteche a cielo aperto

0
71

Il Camping internazionale Castelfusano trasformato in discoteca a cielo aperto. Il video postato su Youtube dal Comitato Lido di Castelfusano, mostra l’orario e la data della registrazione: contestarlo è arduo. Alle 2.30 di sabato scorso, 18 giugno, la musica che si diffonde nell’aria di Ostia è così alta che basta un videofonino per sentire distintamente la canzone. Difficile pensare che qualcuno tra le roulotte e le tende della struttura turistica di Ostia, lontana almeno 500 metri dall’ultima discoteca situata sul lungomare lidense, abbia potuto prendere sonno, almeno non fino alla chiusura dei locali intorno alle 4.30. Come non hanno dormito ma piuttosto vigilato, i membri del comitato che, come promesso e annunciato pochi giorni fa, invece di rigirarsi nel letto, sono scesi in strada a documentare i “danni” della movida irrequieta. Il “chiasso” delle discoteche si sentiva fino a Ostia Antica, raccontano persino i residenti della zona. A preoccupare i cittadini però non sono solo i decibel fuori controllo, ma anche il fenomeno dei botellon, ultima moda del web, sbarcata sul litorale, quando poche settimane fa un centinaio di ragazzi si sono dati appuntamento alla stazione di Castelfusano per una festa in strada improvvisata. Musica al massimo e poi fuga verso la metro. E sonno tolto ai residenti dell’area.

«Il Municipio XIII e le forze dell’ordine ci hanno assicurato un monitoraggio più intenso sul fronte della sicurezza, – racconta Fabio Rencricca, presidente del comitato Lido di Castelfusano, a margine della riunione del lunedì post-movida nella sede del Tredicesimo – con controlli incrementati nelle zone calde del litorale. Per quanto riguarda l’inquinamento acustico, i controlli già ci sono e i rilievi dimostrano il mancato rispetto in alcune fasce e orari. Ma purtroppo l’iter per le sanzioni è molto lungo». Novanta giorni per contestare a un locale lo sforamento dei decibel, dopo i rilievi della Polizia Municipale, non aiuta di certo a fare pressing sull’eventuale locale “fuori norma”. Senza parlare del fatto che mancano ancora i rilevamenti dell’Arpa, unico ente autorizzato a spargere multe immediate. Se i tavoli tecnici sulla movida fossero iniziati in inverno, forse si sarebbe potuta concordare una strategia più incisiva: sarebbe bastato magari obbligare i titolari delle discoteche del lungomare di Levante a dotare i locali di impianti a basso impatto acustico. A Ostia Ponente infatti, con i locali a due passi dalle case, il problema “rumore” infatti non si rileva. 

 Valeria Costantini

È SUCCESSO OGGI...

Rapinano un supermercato e vengono beccati: spericolato inseguimento in macchina

Agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile, nell’ambito dell’attività finalizzata alla repressione di reati predatori ed in particolare di rapine ai danni di esercizi commerciali, ha tratto in arresto, in flagranza di reato,...
colleferro controlli notte carabinieri

Controlli antidroga dei carabinieri: in manette due persone a Civitavecchia

Negli ultimi giorni, nell’ambito di specifici servizi di controllo antidroga svolti nel territorio i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato, in due distinte operazioni, due persone per detenzione ai fini di spaccio di...

A Roma al via il Festival del Cinema Spagnolo

Al via dal 4 al 9 maggio 2017 la 10ª edizione del Festival del Cinema Spagnolo, dedicato al cinema spagnolo e latinoamericano di qualità. La manifestazione, che da sempre si è connotata come itinerante, farà quindi tappa in diverse città d’Italia: Reggio...

Ubriaco semina il panico sull’autobus e aggredisce un carabiniere

Nella serata di martedì i militari della Stazione Carabinieri di Roma Vitinia, in ausilio ad un Appuntato dei Carabinieri libero dal servizio, in forza alla Compagnia Carabinieri Aeroporti di Fiumicino, hanno arrestato un cittadino...
Primo maggio con Cuori in ballo per una raccolta fondi per costruire una stalla e aiutare due giovani di Amatrice

Cuori in ballo: nuova iniziativa il 1° maggio per le popolazioni colpite dal sisma

Torna in scena Cuori in ballo per ricostruire, un gruppo di persone che si è unito per dare una mano alle popolazioni colpite dal sisma del centro Italia attraverso dei progetti solidali. PRIMO MAGGIO CON CUORI IN...