Poste: ancora disagi nella Capitale

0
85

Uffici postali nuovamente nel caos con terminali fuori servizio e anziani in coda nel tentativo di ritirare la pensione. È questo lo scenario che si presentava, stamane, a Roma.

Un problema di malfunzionamento dei computer, già registrato nei giorni scorsi, che, secondo alcuni dipendenti, risalirebbe al primo giugno, e che sta generando non pochi disagi alla clientela. In alcuni uffici postali le operazioni sono andate avanti a rilento, in altri sono state limitate al ritiro pacchi o del tutto sospese. «Ci scusiamo per il disagio, ma questo ufficio postale non potrà svolgere un regolare servizio, a causa di terminali fuori servizio» era il cartello esposto fuori da diversi uffici. Molti anziani, tuttavia, nonostante i cartelli, non hanno rinunciato ad aspettare fuori dai cancelli nella vana speranza che i terminali riprendessero a funzionare permettendogli di ritirare la pensione.

L'ufficio postale di Piazza San Silvestro a Roma, uno dei pochi a funzionare nella Capitale, questa mattina è stato letteralmente preso d'assalto, come spiega Gentili, responsabile delle operazioni agli sportelli: «Credo stiano venendo qui da tutto il Lazio. Noi non abbiamo avuto problemi perché utilizziamo ancora il vecchio sistema informatico, il passaggio al nuovo, quello che sta facendo registrare i disservizi, sarebbe previsto per il 14 giugno». «Per gestire l'emergenza – ha continuato il responsabile delle operazioni agli sportelli – abbiamo dedicato alcuni sportelli esclusivamente alle operazioni più richieste, nelle prime ore della giornata si è trattato soprattutto del ritiro delle pensioni e ora del pagamento dei bollettini postali». 

«Non è accettabile il perdurare dell'incredibile disservizio che sta ancora paralizzando gran parte del sistema informatico di Poste Italiane» è stata la dura presa di posizione del commissario Agcom, Gianluigi Magri, che ha poi proseguito: «Non è accettabile che tali problemi perdurino e non è accettabile che non vi sia una chiara disanima degli avvenimenti individuando le specifiche responsabilità. Nell'era della tecnologia e della comunicazione simili incredibili episodi minano non solo la capacità di garantire un pubblico servizio, ma anche la credibilità di chi dovrebbe garantirlo».

È SUCCESSO OGGI...

Differenziata sopra il 66% ad aprile, il sindaco di Pomezia: “Risultato eccezionale”

Superata la soglia del 66% di rifiuti differenziati nel mese di aprile. E’ questo l’ultimo dato del Comune di Pomezia sulla raccolta differenziata, che pone la Città al di sopra dell’obiettivo del 65% fissato...

As Roma, alta tensione in allenamento: rissa sfiorata tra Manolas e Perotti

Brutto siparietto ieri pomeriggio a Trigoria durante l'allenamento della Roma: la squadra giallorossa si stava preparando all'ultima, fondamentale, giornata di campionato in cui affronterà all'Olimpico il Genoa, quando i due calciatori Kostas Manolas e...

Chiuso minimarket: tubi rotti, sporcizia e cibi a rischio

Il reparto Amministrativo del V Gruppo Prenestino è intervenuto ieri a Roma in via del Platani, zona Centocelle, per una serie di accertamenti in un minimarket gestito da un commerciante di nazionalità bengalese. A seguito...

Roma, lite in famiglia: spunta fuori una pistola

Le pattuglie del Commissariato Porta Maggiore e del Reparto Volanti sono intervenute in un appartamento al Pigneto, nelle prime ore del pomeriggio, a seguito di alcune segnalazioni giunte al numero di soccorso unico che...

Sequestrato e minacciato dal suo aguzzino: in manette 40enne

A conclusione di una complessa attività d’indagine, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Palestrina hanno arrestato un uomo italiano di 40 anni, con precedenti, con le accuse di sequestro di persona a...