Cittadini, politici e balneari contro l’ipotesi discarica

0
53

Malagrotta bis a Palidoro? Scatta la mobilitazione di cittadini, politici e balneari che oggi manifesteranno a Testa di Lepre la ferma opposizione contro l’ipotesi di una nuova discarica a Castel Campanile. Secondo indiscrezioni che si susseguono ormai da qualche giorno, la località sarebbe già stata individuata: si troverebbe nei pressi di via Leopoli, tra Palidoro, Maccarese e Passoscuro. A un chilometro e mezzo dall’ospedale pediatrico Bambin Gesù. Si tratterebbe di un terreno di grande pregio, esteso su una superficie di 300 ettari per buona parte tutelati da vincoli ambientali e paesaggistici, di cui è proprietario il Comune di Roma per via del lascito dell’ex Pio Istituto, presente però nel territorio di Fiumicino.

Ciò che preoccupa i comitati, gli agricoltori e molti degli imprenditori del territorio, che hanno minacciato manifestazioni clamorose tra cui il blocco dell’Aurelia, c’è anche la possibilità che la località non solo accolga i rifiuti ma anche un termovalorizzatore. A questo riguardo, sembra che sarà l’Ama a gestire l’impianto che tratterà i rifiuti dei romani. A Fiumicino toccherebbe quindi smaltire 1.500.000 tonnellate all’anno di rifiuti indifferenziati della Capitale nella campagna ancora incontaminata di Castel Campanile. Un’ipotesi che indigna i residenti e le numerose associazioni che oggi si sono date appuntamento alla Cooperativa allevatori di Testa di Lepre per esprimere tutto il loro dissenso. I cittadini, in linea generale, sono convinti e contrarissimi: «Non vogliamo la discarica: inquinerebbe e metterebbe a repentaglio sia le colture agricole sia le falde acquifere, senza contare che nelle vicinanze si trova l’ospedale pediatrico», affermano. E la maggioranza? Tace. Salvo dichiarare «valuteremo quando avremo notizie certe dalla Regione».

Il che è vero ma non basta a rassicurare i residenti, che da giorni vivono momenti di grande tensione. Sabato scorso si è tenuta la prima mobilitazione proprio a Palidoro, in occasione del sit in per richiedere l’apertura del centro diurno per l’alzheimer. Oggi, alle 18.30, questa assemblea-dibattito pubblico cui hanno dato sostegno, tra gli altri, Onda democratica, Non bruciamoci il futuro, 99 Fontanili, L’albero, Pro Loco di Torre in Pietra e Rete dei cittadini per la sicurezza. Il sindaco di Fiumicino, Mario Canapini, aveva stemperato i toni dichiarando che «non c’è nulla di ufficiale». Martedì prossimo, intanto, i gruppi consiliari dell’opposizione, Idvi e Pd, presenteranno un odg in Consiglio comunale, senza simboli per cercare la massima convergenza, che impegni tutte le forze politiche a «esprimere parere sfavorevole a qualsiasi discarica».

Maria Grazia Stella 

È SUCCESSO OGGI...

Ostia, tenta di disfarsi della cocaina gettandola dal terrazzo

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Lido di Roma, della squadra giudiziaria, hanno arrestato, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti unromano di 27 anni, con vari precedenti di Polizia. Al...

Metro chiusa da Termini ad Arco di Travertino il mese di agosto, Figliomeni: «Gravi...

“In arrivo altre giornate di passione per i numerosi pendolari che ogni giorno si trovano a transitare sulla Metro A, per recarsi al lavoro e per spostarsi per la città. Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni...

Roma, l’auto non è riparata e tenta di investire e dare fuoco al meccanico

Quando un romano di 49 anni ha saputo che la sua autovettura non era ancora stata riparata, ha iniziato ad inviare messaggi minatori sull’utenza telefonica del meccanico. Non avendo ricevuto risposta, ieri sera, si è...

Metro A, dal 31 luglio al 3 settembre servizio interrotto. Ecco dove

La linea A della metropolitana non sarà attiva nella tratta compresa tra Termini e Arco di Travertino dal giorno 31 luglio al 3 settembre per consentire lo svolgimento di lavori di completamento della stazione San Giovanni della linea...

Arriva il nuovo album di Nina Zilli: a settembre esce Modern Art

Venerdì 1 settembre esce MODERN ART, il nuovo album di studio di NINA ZILLI, un nuovo progetto discografico moderno, proprio come traspare dal titolo, che la cantautrice piacentina ama definire urbano/tropicale (è scritto tra Milano e la...