Braccialetti identificativi agli immigrati. È polemica

0
106

Un braccialetto con sopra impressi cinque numeri al polso di decine di immigrati, venditori abusivi. Un segno distintivo dal carattere tristemente evocativo quello che sarebbe stato applicato ieri dalla polizia municipale durante un blitz antiabusivismo nel centro storico di Roma.

La vicenda, prontamente denunciata dal consigliere regionale della Federazione della Sinistra, Fabio Nobile, si è verificata nel corso di un'operazione anti-abusivismo effettuata dal I gruppo della polizia municipale. Secondo quanto riportato da un quotidiano, infatti, gli agenti nel corso del blitz non si sarebbero limitati al sequestro della merce ma avrebbero legato dei braccialetti identificativi ai polsi di 64 venditori abusivi.

Per il consigliere Nobile si è trattato di «Un'operazione indegna che riporta alla memoria pagine troppo recenti della nostra storia per non scandalizzare tutte le forze democratiche della Capitale, in primis la comunità ebraica. Quella fascetta-marchio al braccio dei sessantaquattro fermati, che attendevano di essere portati prima al Comando dei vigili e poi in Questura per l'identificazione, li ha resi additabili, diversi, oggetti». 

Di parere opposto il presidente della Confcommercio di Roma, Cesare Pambianchi: «Ben vengano tutti i provvedimenti utili a debellare il fenomeno della vendita illecita di merce contraffatta in tutte le sue forme, e dunque anche il ricorso al braccialetto numerico, se necessario. Trovo infatti fuori luogo e inutili in questo momento polemiche o addirittura fantasiosi accostamenti con avvenimenti del passato che nulla hanno a che vedere con la situazione attuale».

«Di fronte a questo episodio dell'identificazione degli immigrati con dei braccialetti, non vorrei che ci trovassimo di fronte ad un esperimento Roma – ha invece affermato Claudio Di Berardino, segretario della Cgil di Roma e del Lazio – Queste politiche di rastrellamento non fanno onore e non appartengono ad una città che si è sempre contraddistinta per il suo carattere di integrazione». 

È SUCCESSO OGGI...

Uova contaminate, rilevate due nuove positività dai Nas

"Le attività di controllo da parte dei Carabinieri dei NAS, attualmente in piena fase esecutiva sull'intero territorio nazionale, hanno evidenziato due ulteriori positività di uova contaminate per presenza della sostanza insetticida denominata finopril rispetto...

Innesca un incendio nel bosco, arrestato in flagranza di reato

Nel pomeriggio di ieri, militari del NIPAF appartenenti al Gruppo Carabinieri Forestale di Viterbo, hanno proceduto all’arresto di un trentanovenne residente per incendio boschivo doloso nel comune di Viterbo. A seguito di attività d’indagine di...

Uova contaminate, scoperto caso anche a Viterbo

Dopo i casi di Benevento e Sant'Anastasia poche ore fa, i carabinieri del Nas hanno sequestrato altri due allevamenti italiani. Il primo a Vetralla, in provincia di Viterbo, dove i sigilli sono stati apposti...

Uova contaminate dal Fipronil: ecco i primi esiti dei controlli

Le attività di controllo svolte dai Carabinieri dei NAS, attualmente in piena fase esecutiva sul territorio nazionale, hanno fatto emergere due positività di uova contaminate per presenza della sostanza insetticida denominata fipronil che si aggiungono alle...

Ritmo e musica popolare con Ambrogio Sparagna al Museo di Roma

Tra serenate e cantate popolari, musica di strada e tradizionale, nell’ultimo sabato sera di apertura straordinaria del Museo di Roma sarà impossibile non venire contagiati dal ritmo. Infatti sabato 26 agosto lo splendido palazzo con vista su piazza Navona si prepara...