Moria di pesci al Rio Tre Denari

0
91

Grave disastro ambientale al Rio Tre Denari, a Passoscuro, nell’area della Riserva naturale statale del Litorale romano gestita dal Wwf, dove venerdì scorso si è verificata un'allarmante moria di pesci. Enormi carpe, anguille, cefaletti e panserotti hanno inutilmente cercato scampo alla morte dirigendosi in massa verso la foce del fiume, ma sono finiti spiaggiati proprio qui, dove sabato prossimo si svolgerà la Giornata nazionale “Spiagge pulite” organizzata da Legambiente. Molti pesci erano già morti, parzialmente decomposti, altri invece boccheggianti, ormai in fin di vita. Tra i primi ad accorgersi e quindi a dare l’allarme, una docente della scuola elementare di Passoscuro con i suoi alunni. L’insegnante, da tempo impegnata a educare i ragazzi ad una cultura che sia rispettosa dell’ambiente e dei suoi delicati equilibri, ha prontamente allertato le forze dell’ordine, tra cui i carabinieri della locale stazione, i primi e gli unici ad arrivare sul posto. Il Rio Tre Denari è un corso d’acqua che dalle alture dell’area di Bracciano giunge fino al mare, passando accanto alla riserva. Terribile lo spettacolo di tutte queste povere bestiole agonizzanti, che si contorcevano sulla riva e sulla battigia in uno spasimo finale prima di morire. E terribile, disgustosa la puzza di pesce morto che si avvertiva nell'aria, ha riferito il comandante dei carabinieri, Pino Cologgi.

A causare lo scempio, che in questo periodo di ovodeposizione può significare la morte del corso d’acqua per anni, molto probabilmente lo sversamento di veleni. Forse diserbanti utilizzati in qualche azienda agricola a monte del fiume o disinfettanti usati per pulire le cisterne. La gravità di quanto accaduto sta nel fatto che non è la prima volta che il Rio Tre Denari si riempie di veleni, con conseguente distruzione della fauna ittica. Commovente l’impegno dei cittadini e dei comitati che, accorsi, hanno cercato di recuperare le carpe più grosse, del peso di 4,5 chili, per metterle in salvo. I carabinieri hanno chiesto l’intervento del Noe, nucleo operativo ecologico, che collaborerà in sinergia con la forestale. Informati anche la protezione civile e la polizia locale di Fiumicino. Molti residenti e alcune associazioni che parteciperanno alla pulizia di sabato 28 maggio intendono vederci chiaro perché non si ripetano più questi fatti “inspiegabili”. A febbraio scorso c'era stata un'analoga moria al canale di via Campo Salino, a Maccarese. 

 Maria Grazia Stella

È SUCCESSO OGGI...

Disarmò e fece arrestare rapinatore a Roma: questore concede permesso di soggiorno a giovane...

Su proposta dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, il Questore di Roma ha concesso il permesso di soggiorno a Ogah John, il cittadino nigeriano di 31 anni che lo scorso 26 settembre affrontò...

Cotral, CdA delibera gara per 400 nuovi bus in quattro anni

Il Cda di Cotral ha deliberato l’indizione di una gara per l’affidamento mediante accordo quadro della fornitura di 400 nuovi bus 12 metri e 12 metri low entry in 4 anni. Il primo contratto...

Ladri d’auto sorpresi dal proprietario mentre frugavano all’interno

La scorsa notte, in viale Manzoni, a seguito di una segnalazione giunta al NUE 112, i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato due romani 18enni, con l’accusa di rapina in concorso ai danni...

San Vito Romano, spaccio e furti: 3 arresti

I Carabinieri della Stazione di San Vito Romano hanno svolto specifici servizi nel territorio di competenza per contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e prevenire i furti in abitazione nel territorio di...
As Roma-Real Champions League

As Roma, arriva il referto delle analisi per Manolas

Dopo l'infortunio che lo ha costretto a uscire dal campo nella sfida contro il Napoli di sabato, Kostantinos Manolas è stato oggi sottoposto a controlli clinico-strumentali che hanno messo in evidenza la presenza di...