Genitori contro il degrado della scuola

0
23

I genitori dei bambini della scuola elementare Torricella Nord sono preoccupati per i propri figli. Segnalazioni di degrado che possono essere un pericolo reale per gli alunni. «Nel giardino della scuola la pavimentazione è piena di crepe, pezzi di cemento si sono staccati e bisogna stare attenti a dove si mettono i piedi. Inoltre le tubature del gas passano all'interno del giardino, ad altezza di bambino e con spigoli che sono pericolosissimi. Abbiamo fatto tante di quelle segnalazioni e qualche genitore ha addirittura fatto degli esposti, che però non hanno prodotto nulla» ci racconta uno dei genitori più agguerriti che è anche rappresentante di classe nella scuola di Serpentara.

Appena nel 2009 vennero inaugurati alcuni lavori che costarono all'amministrazione 200mila euro, per sistemare i bagni e altri ambienti interni. Venne anche il sindaco in persona per aprire l'anno scolastico. Poi la realizzazione della scalinata antincendio. Ma ancora molte delle condizioni minime per sicurezza dei piccoli alunni sembrano mancare, con la viva preoccupazione dei genitori che hanno continuato a chiedere al Municipio IV un interessamento. Mancano i necessari finanziamenti per i lavori di messa in sicurezza del giardino, che gli uffici hanno stimato in 400mila euro. Una cifra importante. Con la bella stagione i bambini possono passare alcune ore all’aperto, utilizzando il giardino della scuola, o almeno così dovrebbe essere. Solo una piccola area è coperta dal sole con una piccola tettoia. Intorno le radici degli alberi hanno completamente sollevato la pavimentazione, mentre alcuni angoli sono diventati dei depositi di detriti e calcinacci, rimasugli dei lavori di due anni fa. Gli stessi problemi si registravano anche nella scuola “Chiovini” di via Zirardini, la sede centrale dell'istituto. In quel caso furono risolti con un intervento d'urgenza imposto al Comune  dalla Asl, che costrinse il Comune a rimettere in sicurezza il giardino della scuola chiuso da anni, in seguito ad un esposto dei genitori. Che sia questa l'unica strada che la dirigente scolastica e i genitori hanno per veder ascoltate le proprie richieste?.

Lorenzo Agostini