Raffiche di vento abbattono alberi

0
17

Nella notte di  domenica e nella giornata di ieri violente raffiche di vento hanno fatto cadere una ventina di alberi piantati sui marciapiedi delle strade. A distanza di una settimana dalla precedente perturbazione, in un vortice di fogli di giornali volanti e foglie di piante, il vento si è nuovamente abbattuto sul rione Prati e dintorni. Ieri, infastidendo i passanti di via Germanico, prendendo di mira i numerosi turisti in fila per entrare ai Musei Vaticani, sferzando gli ambulanti posizionati a viale Giulio Cesare, le violente raffiche hanno nuovamente aggredito anche gli alberi del quartiere. Le alte palme di piazza Risorgimento hanno resistito alla perturbazione, meno coriacei i platani di via dei Gracchi, danneggiati ieri dal passaggio di Eolo, che si aggiungono a quelli sradicati la scorsa settimana.

Danni si sono registrati anche alle chiome verdi di piazza della Libertà e di via Cola di Rienzo. «Purtroppo gli alberi continuano a cadere – ha dichiarato Roberto Tavani, Assessore all’Ambiente del Municipio XVII – soprattutto quelli che hanno molti anni e quelli che hanno risentito della mancata manutenzione in passato. Inoltre c’è da dire che gli alberi piantati sui marciapiedi non possono essere paragonati a quelli sui monti, crescono tra mille difficoltà e hanno naturalmente un’aspettativa di vita minore». Il Municipio XVII è particolarmente attivo dal punto di vista del monitoraggio e della manutenzione del verde, in particolar modo da quando, qualche anno fa, all’Eur si è verificato un incidente in cui ha perso la vita un bambino.

L'articolo completo nel giornale di domani