Parcheggio Atac sotto assedio dei nomadi

0
29

Molteplici sono le segnalazioni che arrivano dai dipendenti Atac del deposito di Via Candoni a Muratella, da settimane sotto l’assedio dei nomadi dei campi circostanti, sia di quello attrezzato sia di quello abusivo che si trovano sulla stessa via e a pochissimi passi dagli uffici dell’azienda di trasporto municipale. «E’ necessario aggiungere – dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del Pdl del Municipio XV – che il campo regolare di Via Candoni dovrebbe risultare sotto la vigilanza di alcuni addetti appositamente incaricati che, seppur non competenti su quanto avviene nei pressi della struttura, potrebbe perlomeno collaborare alle verifiche e all’individuazione di chi è responsabile di tali atti».

L'altra mattina una delegazione delle Rsu di Atac, che è stata ricevuta dal presidente della commissione controllo e garanzia Marco Palma, ha chiesto un incontro e l'aiuto del Municipio XV in merito alla denuncia da parte degli stessi su aggressioni e danneggiamenti sia dei mezzi pubblici che delle auto private. «Insieme al presidente della viabilità consigliere Cellamare abbiamo convenuto di avviare una serie di consultazioni tra le varie dirigenze al fine di poter delineare una strategia, con l'approvazione di un atto di consiglio», ha dichiarato Palma che ha anche denunciato le «scarse condizioni igienico sanitarie  per chi lavora sui mezzi pubblici». Il consigliere Santori ha inoltre denunciato la stessa situazione di insicurezza «anche nei parcheggi dei centri direzionali della Collina Alitalia, ove si trovano gli uffici dell’Eurobet, della Toyota e della Mazda. Situazione altrettanto grave è quella riscontrata nei pressi delle stazioni ferroviarie di Muratella e Magliana Vecchia: anche qui auto scassinate, parabrezza e cristalli distrutti».