Le mani della Camorra sulla provincia

0
18

Colpo duro al clan camorristico Mallardo, operante principalmente nell’area di Giugliano in Campania, ma con propaggini in diverse zone campane e, soprattutto, nel Lazio.

Il blitz è stato eseguito ieri dalla polizia giudiziaria in collaborazione con la Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Napoli e la Guardia di Finanza di Roma e Napoli al termine di due anni di indagini. L'operazione, denominata "Sfregio", ha portato alla cattura di Feliciano Mallardo, alias “’O Sfregiato” (di qui il nome dell’operazione: “Sfregio”), ritenuto l’attuale reggente dell’omonimo clan camorristico. I reati contestati riguardano l’associazione per delinquere di stampo mafioso, il concorso esterno in associazione per delinquere di stampo mafioso, l’estorsione, la violenza privata, l’intestazione fittizia di beni e l'esercizio abusivo di attività finanziaria.

Determinanti ai fini dell'indagine le intercettazioni ambientali condotte dagli uomini del Gico della Guardia di Finanza di Napoli, che sono riusciti a installare sistemi di captazione all’interno del bunker in cui il capoclan operava. 

L'articolo completo nel giornale di oggi