Fonte Nuova, giallo sulla morte di una bimba di tre anni

0
20

La Procura di Roma ha avviato una inchiesta per fare luce sulle cause che hanno portato ieri mattina, alla morte di una bambina di tre anni di Fonte Nuova, arrivata ormai senza vita all’ospedale Sant’Andrea di Roma. A dare l’allarme al 118 dalla loro abitazione i genitori della piccola. Una corsa disperata quanto inutile verso il nosocomio. I medici che l’hanno soccorsa hanno notato diverse ecchimosi sparse su tutto il corpo, ferite alle gambe e il segno di denti, riconducibile ad una mascella umana, sotto uno dei piedini. Per  questo il personale sanitario ha allertato gli agenti della polizia di Stato che, immediati, hanno disposto gli accertamenti. Il referto parla di “ferite compatibili con maltrattamenti”.

Secondo quanto appreso dagli inquirenti la bambina aveva frequenti  attacchi epilettici e mentre era nel suo lettino sarebbe stata colta da una violenta crisi respiratoria, da lì la richiesta d’aiuto al 118. Ieri, nel pomeriggio, gli agenti di polizia della Questura di Roma hanno effettuato un sopralluogo nella abitazione di Fonte Nuova, dopo avere ascoltato a lungo la mamma e il papà. Tra le ipotesi avanzate per l’impronta dei denti sul piede, il tentativo di rianimazione da parte di uno dei genitori di risvegliarne l’istinto vitale. Sempre secondo quanto appreso dagli inquirenti la bambina, che aveva anche una sorella gemella, era  già in cura all’Umberto I di  Roma e soffriva di una grave disabilità che non le permetteva di alimentarsi autonomamente. L’autopsia sul corpo della piccola è attesa per oggi. Al momento gli investigatori non  escludono nessuna pista. 

Adriana Aniballi