Tivoli, dipendenti delle Cartiere in protesta

0
18

Stanno manifestando la loro solidarietà a 8 colleghi messi in mobilità da lunedì scorso. E’ quanto stanno attuando una trentina di lavoratori delle Nuove Cartiere di Tivoli.

Uno sciopero a oltranza per cercare di trovare una soluzione interna ai colleghi e manifestare il loro dissenso per tutta un’altra serie di punti legati ai versamenti del TFR e alle richieste di straordinario. «Una cosa che l’azienda può fare – spiega il sindacato RSU  – la cosa che lamentiamo è il mancato accordo, anche con la Regione, per la riqualificazione di questi 8 lavoratori».

Procedura di mobilità che dovrebbe raggiungere in questi giorni i 5 operai del reparto officina e che ha già raggiunto i primi 3 assistenti di fabbricazione lo scorso lunedì: «L’azienda – spiegano gli operai in mobilitazione davanti l’ingresso della ditta – ha motivato il licenziamento degli assistenti di fabbricazione affermando la loro inutilità e a breve, esternalizzando il reparto officine, lo farà anche con i 5 operai di quel settore per cessazione del ramo d’azienda».

L'articolo completo nel giornale di oggi