Ariccia, un’azienda froda il fisco per 170 milioni di euro

0
21

Il comando provinciale della guardia di finanza di Roma, nell’ambito dell’azione di contrasto dell’evasione fiscale, ha scoperto una frode per 170 milioni di euro, attuata da una società di Ariccia operante nel settore della commercializzazione di prodotti elettronici e tecnologici.

Nel corso dell’operazione di servizio, eseguita dalle fiamme gialle di Velletri, è stato rilevato che la citata società ha acquistato da fornitori comunitari e di San Marino rilevanti partite di prodotti elettronici avvalendosi di società “cartiere”, interposte fittiziamente, al solo fine di consentire l’evasione dell’Iva e delle imposte dirette. La sola Iva sottratta all’Erario ammonta a circa 30 milioni di euro.

Mediante questo meccanismo fraudolento fondato sull’utilizzo di fatture false, è stato possibile per la società di Ariccia conseguire un illecito risparmio d’imposta e, conseguentemente, immettere sul mercato della Capitale prodotti a prezzi fortemente competitivi, arrecando danni alla concorrenza del mercato.


L'articolo completo nel giornale di oggi