Tangenti, arrestato funzionario Asl RmC

0
19

Un funzionario della Asl RmC è stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo, per il reato di tentata concussione.

Secondo l’accusa C.R., 55 anni, dirigente in servizio presso una delle Asl già al centro dell'inchiesta sulla maxitruffa di Anna Giuseppina Iannuzzi, “Lady Asl”, al servizio sanitario regionale, chiedeva tangenti per far ottenere rimborsi a pazienti che avevano dovuto sottoporsi ad un trapianto.

A dare il via all’inchiesta è stata la denuncia di un uomo che, dopo aver subito un trapianto di cuore, si era visto chiedere da C.R. una tangente di 2.500 euro per poter presentare la pratica di rimborso a cui aveva diritto.

Il funzionario della Asl è stato arrestato dai carabinieri in flagranza di reato proprio mentre stava riscuotendo il pagamento, pari a mille euro, della prima rata di questa mazzetta.

Altre decine di interventi di trapianto “sospetti” sono adesso al vaglio degli inquirenti che intendono anche accertare se C.R. abbia avuto dei complici. Nei prossimi giorni il magistrato sentirà i vertici della Asl RmC in qualità di persone informate sui fatti.