A Civitavecchia 770 immigrati

0
22

 

«All'interno dell'ex caserma De Carolis vi sono al momento 770 immigrati». La notizia arriva dal sindaco della cittadina Gianni Moscherini e ha i toni rassicuranti di chi vuole tranquillizzare.

«Credo che innanzitutto possiamo serenamente smentire le voci secondo le quali vi sarebbero tensioni all'interno della struttura. Altresì, è da smentire che al suo interno vi siano più di un migliaio di ospiti, anche perché la capienza della caserma è sostanzialmente già giunta al suo limite», ha dichiarato il Sindaco, nella giornata in cui 400 immigrati sono sbarcati dalla nave “Flaminia”, dei quali 300 sono diretti in Umbria e un centinaio verso Campobasso.

«Voglio confermare ai cittadini la grande tranquillità che si respira all'interno del Centro. La Prefettura, la Regione, il Comune, l'Asl e tutti gli enti coinvolti nell'operazione sono particolarmente attenti ai diritti dei cittadini civitavecchiesi e tunisini. In particolare, riguardo alla città, è evidente che c'è stata una risposta assolutamente responsabile, in linea con una tradizione di ospitalità, di reciproca convivenza e di scambio con i popoli che affonda le radici nella sua storia. Mi tengo costantemente aggiornato della situazione con gli uomini della Prefettura e con l'Assessore Pierfederici, che sta svolgendo un lavoro encomiabile».

Al momento sono quindi circa 770 i migrnati giunti a Civitavecchia, tutti maschi e di nazionalità tunisina. Tra di loro non si registra la presenza nessun minorenne. I 12 minorenni finora identificati sono stati destinati a sistemazioni più accoglienti.