Tra Ruby e Balneari giornata di passione a Roma

0
17

E’ stata una giornata particolarmente intensa per Roma, con tante strade e piazze monopolizzate dalle manifestazioni, spesso con conseguenze pesanti sulla circolazione stradale e un gran dispendio di energie profuse da forze dell’ordine e polizia municipale. Prima tra tutte la piazza di Monte Citorio, davanti alla Camera dei Deputati dove oggi si protestava contro l'ordine del giorno in discussione su processo breve, prescrizione abbreviata, responsabilità civile dei magistrati e soprattutto contro il voto sul conflitto di attribuzione sul caso Ruby. Simbolo della manifestazione il grande striscione tricolore lungo sessanta metri che è stato steso stamattina.

Sul fronte politico altre manifestazioni sono in corso con il Pd dalle 18 al Pantheon con il segretario del Pierluigi Bersani, mentre dalle 20 Piazza Santi Apostoli è animata da militanti di Articolo 21 e Libertà e Giustizia, Move On Italiano, Italia dei Valori, oltre a diversi parlamentari Pd e Fli.

Ma la giornata è stata caratterizzata da molti altri episodi: dall’occupazione a Montesacro della scuola Parini da parte di Casapound alla grande manifestazione dei Balneari che hanno occupato piazza navona per chiedere al governo il congelamentodelle concessioni delle spiagge da mettere all'asta dal 2015. In migliaia hanno manifestato anche i Lavoratori Socialmente Utili a viale Trastevere davanti al Miur, mentre a Tor Vergata si e' svolta la XIX edizione del "Forum universita' e lavoro".