Il Papa visita le fosse ardeatine

0
25

 

Storica visita di Papa Benedetto XVI alle fosse ardeatine nel 67mo anniversario dell’eccidio che vide la morte di 335 persone, italiane, di religione ebraica e prigionieri politici rastrellati il 24 marzo 1944 come rappresaglia dai tedeschi nazisti.

Ad accompagnare il pontefice, tra gli altri, il rabbino capo di Roma Riccardo Di Segni ed il cardinale Andrea Cordero Lanza di Montezemolo, figlio del colonnello Giuseppe che fu comandante della Resistenza militare di Roma e  vittima dell’eccidio.

"Ciò che qui è avvenuto il 24 marzo 1944 è offesa gravissima a Dio, perché è la violenza deliberata dell'uomo sull'uomo. E' l'effetto più esecrabile della guerra, di ogni guerra, mentre Dio è vita, pace, comunione". Il papa si è inginocchiato davanti alle tombe delle vittime e ha pregato per alcuni minuti. Poco prima aveva deposto una corona di rose davanti alla lapide commemorativa dell’eccidio.