Acqua e Nucleare, la piazza è protagonista

0
27

Sì all’acqua pubblica, no all’atomo. Così, con un solo grido Roma scende di nuovo in piazza con una manifestazione nazionale per dire la sua su due dei temi più dibattuti del momento.

Sono partiti alle ore 14 da piazza della Repubblica i manifestanti e proseguiranno per il pomeriggio fino al raduno in Piazza San Giovanni alle ore 17. I manifestanti chiedono di sostenere i tre referendum per l’acqua pubblica, contro il nucleare e il legittimo impedimento che si svolgeranno il prossimo 12 e 13 giugno.

Intanto, se l’incidente della centrale di Fukuyama in Giappone e la recente moratoria del Governo hanno seriamente messo in discussione qualunque ipotesi sul ritorno al nucleare in Italia, l’Unione Europea ha ristabilito, rialzandolo a 20 microgrammi per litro, il limite di legge per l’arsenico contenuta nell’acqua che sgorga dal rubinetto (fino alla fine del2012), cosa che risolve gli aspetti normativi e permette di riaprire i rubinetti, ma non scioglie i dubbi dei sindaci e dei cittadini dei 91 comuni del Lazio coinvolti dall’emergenza.