Castelnuovo, ancora proteste per gli immigrati

0
57

 

Protesta ieri mattina al Cara di Castelnuovo di Porto dove una ventina di attivisti di Action si sono incatenati davanti  ai cancelli del centro per impedire al pullman, con a bordo almeno una cinquantina di richiedenti asilo diretti in Sicilia, di uscire. «Lo abbiamo fatto per impedire questa deportazione» ha detto Giovanna Cavallo, poco dopo, però il pullman è stato fatto passare da una uscita laterale per evitare  l’incontro con i manifestanti che comunque annunciano nuove iniziative. «Andremo a protestare davanti alla prefettura, a Palazzo Valentini», dicono. 

A disporre i trasferimenti dei richiedenti asilo dal Cara in un campo attrezzato di Mineo in Sicilia è stato il Ministero con l’avvallo del Campidoglio. Al loro posto nel centro di Castelnuovo è previsto l’arrivo dei nomadi sgomberati dagli insediamenti abusivi della Capitale. «La lista arrivata dal Ministero dell'Interno  – dicono dal Cir (consiglio italiano per i rifugiati) – contava 55 persone ma, dopo la segnalazione di casi vulnerabili da parte di alcune associazioni, la lista definitiva si è ridotta a 43 richiedenti asilo. Ieri solo in 29 hanno deciso di accettare il trasferimento». Dal Cir chiedono che vengano immediatamente sospesi i trasferimenti dei rifugiati politici verso Mineo a Catania, «centro di cui non si capisce la natura giuridica – sostengono – e che si pone assolutamente al di fuori delle attuali norme e della procedura d'asilo».  

E oggi a Riano in merito ai trasferimenti del Cara, è prevista una manifestazione di protesta di IdV, Sel e Fds che distribuiranno volantini informativi a tutta la popolazione. «Dall’emergenza rifiuti alla questione nomadi – dicono – il sindaco Alemanno tratta la provincia come una sorta di ‘dependance’ del Campidoglio. La decisione di utilizzare il Cara per i cosiddetti 'nomadi' romani, che nomadi non sono più da tempo, mandando i rifugiati che adesso vi soggiornano a Catania, è una cosa intollerabile e offensiva per la civiltà politica e per la dignità umana».

È SUCCESSO OGGI...

Da una borgata all’altra in motorino per spacciare cocaina

É stato bloccato dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Fidene Serpentara, a bordo del suo scooter in Via Ugo Ojetti, con 426 dosi di cocaina pronte ad essere smerciate al Tufello, borgata...

Ruba prodotti in profumeria, in manette un extracomunitario

Gli agenti del commissariato Esquilino sono intervenuti ieri a Roma, in piazza di Spagna e intorno alle ore 18, per la segnalazione di un furto all'interno di una profumeria. Giunti sul posto, hanno identificato...

Depeche Mode in concerto a Roma: la scaletta

Il tour mondiale dei Depeche Mode sta per sbarcare in Italia. Precisamente, a Roma. La pop-rock band britannica capitanata da Dave Gahan è pronta per portare allo stadio Olimpico, domenica 25 giugno, il suo pirotecnico "Global...

3 milioni di euro in orologi e gioielli: smascherato il “tesoretto” della camorra

Nel corso delle perquisizioni scattate nell’ambito dell’operazione “Babylonia” - che ha portato a disarticolare due distinte associazioni per delinquere finalizzate all’estorsione, l’usura, il riciclaggio, l’impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita e...

Rubano un motorino e scappano: fermati dai poliziotti, li aggrediscono

Due gemelli 17enni di origine peruviana, con un ricco curriculum criminale alle spalle, approfittando dell’ora, le 5.30 del mattino, ieri si sono recati in via Domenichini a Roma, una strada chiusa utilizzata dai residenti come parcheggio...