C-Day: per la Costituzione, per l\’Italia, per noi

0
55

Un lungo striscione a serpentone verde, bianco e rosso ne ha attraversato il cuore della città giungendo festosamente verso piazza del Popolo sabato a Roma. Migliaia di persone scese in strada per proclamare in ogni modo il loro "viva la costituzione", e per ricordare insieme l'indipendenza della magistratura e il valore di una istituzione della scuola pubblica. Il tutto a meno di due giorni dalla presentazione della riforma della giustizia e a pochissimi dai festeggiamenti ufficiali per i 150 anni dell'Unità del nostro paese.

Canzoni, cori e striscioni animano la strada, niente bandiere di partito, poi la grande festa in Piazza del Popolo con Ascanio Celestini, Monica Guerritore, Roberto Vecchioni con il suo inno "Chiamami ancora amore" e tanti altri. Sono i tanti modi per ricordare il valore della costituzione repubblicana, nata nel 1948 ma ancora capace di portare solidi valori e certezze profondamente democratiche a tutto il paese.

Chi manifesta, giovani, adulti con bambini e tanti anziani dalla mente giovane, lo sa e lo dimostra nelle interviste con gioia e serenità, nonostante la nostra Carta fondamentale viva da qualche tempo una stagione difficile e di insidie, tra minacce di riforme "violente" e una troppo scarsa considerazione istituzionale.

Uno scenario, quella romano, che si è ripetuto oggi anche a Milano, in piazza Cairoli, e in altre 80 città italiane. Ma è stata ancora una volta Roma, dopo una settimana d'inferno, a vivere i disagi delle manifestazioni. E anche oggi il traffico e la circolazione delle auto ne hanno risentito: oltre alla grande manifestazione in centro stamattina il sit-in davanti al ministero dell'Istruzione e oggi pomeriggio la presenza della comunità islamica in Piazza Santi Apostoli per esprimere la solidarietà al popolo libico hanno inferto un altro duro colpo alla pazienza dei romani. (5web)

 

 

È SUCCESSO OGGI...

Polizia Locale ferma carrozza d’epoca in zona Colosseo a Roma

Tentava di entrare nell’area pedonale del Colosseo per prendere una sposa russa: una carrozza di fine ‘700, con sei cavalli da tiro e guidata da due persone in abiti storici, è stata fermata da...
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

Roma, denunciato cubano che deteneva refurtiva rubata

Era diventato un vero e proprio incubo per i turisti e gli utenti del Terminal Anagnina. Ieri mattina, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro lo hanno identificato e denunciato a piede...

Mafia Capitale, il sonno della politica genera condanne

I manettari di ogni specie plaudono ai 515 anni di galera che la Procura ha chiesto di appioppare agli imputati di Mafia Capitale. Certo, per reati di associazione mafiosa, ma che se nella sentenza...
inquilini-condomini-condominio-palazzo-px casilina

Casilina, incubo in un condominio: roghi, minacce di morte, droga e violazioni di domicilio

Teneva sotto scacco i condomini di un comprensorio di via Casilina, con le sue prepotenze che andavano dal furto e danneggiamento allo stalking. L'uomo, un romano di 34 anni, è stato arrestato dalla polizia...

Spari nella notte, un morto in strada

Un albanese di 43 anni è stato colpito da 4 colpi d’arma da fuoco, alle gambe ed al torace, che ne hanno causato la morte. É accaduto verso le 23 di ieri sera a Roma in...