In rianimazione perchè il suo cane ringhiava

0
20

Aggredito ferocemente perchè il suo cane ringhiava. È accaduto a un cittadino polacco, ora ricoverato in prognosi riservata. Arrestato l'aggressore un romeno senza fissa dimora. Secondo quanto ricostruito dalla polizia municipale, lavittima quindici giorni fa stava passeggiando con il suo cane tenuto a guinzaglio sul marciapiede di ponte Cavour: il semplice ringhio del suo animale verso un romeno che era seduto sul parapetto del ponte ha scatenato la violenza di quest'ultimo. Il romeno ha allora iniziato a colpire con calci prima il cane, poi il suo padrone. Il polacco è caduto ed ha battuto violentemente la testa.

È stato soccorso dagli agenti del gruppo pronto intervento traffico della polizia municipale ed è stato portato al policlinico Gemelli dove è ancora ricoverato nel reparto di rianimazione. 

L'epilogo della vicenda, in seguito alle indagini dei vigili diretti dal comandante Massimo Fanelli, quattro giorni fa, quando il cittadino romeno, un senza fissa dimora, è stato fermato come indiziato del delitto. L'udienza di convalida ne ha confermato la custodia cautelare in carcere in quanto ritenuto persona pericolosa. 

 

cinque