Rifiuti: discarica abusiva sequestrata a Pomezia

0
29

Un elicottero della guardia di finanza, in uno dei suoi consueti voli di ricognizione, ha scoperto una discarica abusiva a cielo aperto di circa 1000 mq.

Nei pressi di via della Castagnetta, in una strada in campagna poco lontana dal centro abitato di Pomezia, era infatti ammassata un’ingente quantità di rifiuti: scarti di demolizione auto, pneumatici, materiale inerte di demolizione edile in fase di interramento, rifiuti plastici, morchie di solventi e macchinari agricoli dismessi.

Sebbene, secondo la legge, i cingolati e i rimorchi debbano essere portati da sfasciacarrozze autorizzati e il restante materiale debba essere smaltito in discariche speciali, spesso, per risparmiare, in molti optano per la scorciatoia illegale delle discariche abusive, incuranti dei gravissimi danni che arrecano all’ambiente.

“Siamo davanti a una specie di bomba ecologica – ha spiegato uno degli investigatori che hanno condotto l'accertamento – I liquidi che fuoriescono dai barili, taniche e mucchi di lattine, assieme a ciò che cola dal materiale arrugginito, finisce nelle falde, con il rischio di inquinarle”.

Nella mattinata di sabato 26 i finanzieri del Comando provinciale di Roma hanno quindi messo in atto il sequestro dell'intera area e denunciato alla Procura della Repubblica di Velletri i proprietari del terreno per violazioni delle norme ambientali.

Sono, inoltre, attualmente in corso accertamenti sulla provenienza dei macchinari buttati via. Una volta identificati i proprietari tramite i normali registri automobilistici, scatteranno multe salatissime.