Case svendute e affitti irrisori: indaga la Procura

0
23

Sulla vicenda delle case pubbliche vendute a prezzi irrisori, o meglio “svendute”, la procura di Roma starebbe per aprire un’inchiesta per verificare le notizie apparse nei giorni scorsi. Una riunione è già prevista per domani a Piazzale Clodio per fare il punto della situazione dopo le prime notizie di stampa.

Al centro della vicenda sarebbero alcune Ipab e Ater che dipendono dalla Regione e che, secondo le notizie, non mettevano a frutto i loro patrimoni, vendendo o affittando a prezzi ridicoli beni che potevano fruttare molto di più.

In moltissimi casi, poi si tratta di beni di grandissimo pregio, posti nel cuore del centro di Roma o facenti parti di palazzi antichi.

Anche Roma quindi, dopo Milano, rischia di ritrovarsi al centro di uno scandalo immobiliare. Per ora l’assessore alla Casa  della Regione Lazio Teodoro Buontempo ha detto che avvierà un'indagine interna all'Ater e ha affermato: “Qualora si rilevassero illeciti non saranno fatti sconti e sarà mia cura inviare alla magistratura civile, penale e contabile quanto emergesse”.  (5web)