Ennesimo stupro in centro: è il terzo in dieci giorni

0
23

 

Terzo stupro in dieci giorni nel centro di Roma.

Una ragazzi italiana di origine croate ha denunciato di essere stata violentata dentro a un edificio abbandonato. Il fatto, secondo quanto riferito dalla vittima agli inquirenti, è accaduto ieri sera in via dei Villini, a due passi da via Nomentana. La diciottenne era entrata nello stabile in compagnia di un uomo di colore, assieme al quale aveva passato la serata. In tre avrebbero abusato di lei. I poliziotti l'hanno trovata seminuda a poca distanza dal luogo del crimine, dalla parti di Porta Pia, e accompagnata all'ospedale Umberto I. Si tratta del terzo episodio di violenza sessuale nei confronti di giovani donne nel giro di pochi giorni a Roma. La scorsa settimana una turista americana e una studentessa spagnola erano state abusate nel pieno centro storico della capitale.  Nel pomeriggio in prefettura si è svolto un vertice tra il sindaco Alemanno, il questore Tagliente e il prefetto Pecoraro. 

«Non è un problema di controllo del territorio nè di sicurezza urbana, ma di luoghi occupati dove avvengono reati sui quali non si può più chiudere un occhio in nome dei rifugiati politici», ha detto al termine dell'incontro Alemanno, secondo cui «questo caso è diverso dalle altre violenze, perchè è avvenuto in un luogo chiuso e non in strada. Mettere insieme questi episodi è forzato».  «Ciò non toglie che la violenza sessuale è un fenomeno che ci preoccupa – ha aggiunto – e che dobbiamo lanciare campagne per combatterlo. Però non si può ricavare un teorema da questi tre episodi che sono tra loro eterogenei».

Roma «è ormai la Capitale degli stupri», ha commentato il segretario del Pd Marco Miccoli. «Un triste e agghiacciante record che testimonia il fallimento totale, anche sul versante sicurezza, della gestione Alemanno, il peggior sindaco che questa città abbia mai avuto». «Fra l'altro – ha aggiunto Miccoli – il degrado nell'ex ambasciata somala era stato denunciato al sindaco proprio poco tempo fa da numerose associazioni e comitati di cittadini. Ma il sindaco, che ha dimenticato quanto sulla sicurezza aveva clamorosamente e demagogicamente promesso durante la sua campagna elettorale, ormai pensa solo alle olimpiadi. E non è intervenuto. Perchè della gestione quotidiana di Roma Alemanno se ne disinteressa completamente. Ed i risultati negativi si vedono ampiamente. Roma – ha concluso il segretario romano Pd – crolla a pezzi, è sporca, sempre meno sicura, con tasse record e disoccupazione galoppante». Il Partito Democratico annuncia inoltre una fiaccolata sulle scale del campidoglio per martedì alle 19. 

Tre somali sono stati fermati nel pomeriggio dalla polizia. La loro posizione è al vaglio degli inquirenti.