Castelnuovo/ Villette abusive, affitti salati e rischio sfratto

0
108

 

Se ne è occupata anche "Striscia la notizia" delle case che si è scoperto di recente essere "abusive" di Castelnuovo di Porto. Diverse le famiglie che rischiano lo sfratto. Le abitazioni da loro acquistate, con tanto di rogito notarile, sono risultate "irregolari" perché costruite su zona agricola. La beffa è che ora a chiedere loro i soldi per l'affitto è lo stesso Comune.

Duemila euro circa al mese, la somma pretesa dal Municipio che come da legge ha acquisito gli immobili. E per la serie al peggio non c'è mai limite, sono stati chiesti loro anche gli arretrati, 60mila euro circa, pena lo sfratto dagli appartamenti. La vicenda assume i torni dell'incredibile se si pensa che tra i soci della immobiliare che ha venduto le case ai malcapitati, la Tre Effe, c'é anche l'attuale sindaco della cittadina Fabio Stefoni che potrebbe essere tacciato di "incompatibilità" e che ai microfoni di "Striscia" ha promesso che "cercherà di rivedere la questione". Un nuovo appuntamento con il telegiornale satirico è stato fissato tra un mese in previsioni di novità.

A denunciare la situazione Antonio Piretti che certo non si sarebbe aspettato di ricevere lo sfratto e l'intimazione di pagamento a sei anni dall'acquisto della casa. Di recente altre famiglie sembrano dover seguire la stessa sorte di Piretti. Sono quelle che abitano una villa quadrifamiliare poco distante dalla prima. Qui il Comune, in autotutela, ha in sostanza "ritirato" il permesso di costruire evidenziando diverse irregolarità e avvertendo gli interessati che si procederà all'acquisizione dell'immobile al patrimonio comunale.

 

Adriana Aniballi