Monti tiburtini, rissa per gelosia

0
24

 

Ha aggredito il rivale in amore accoltellandolo più volte al volto e al torace. L'aggressore, N.A. 35enne albanese, era stato lasciato per un altro uomo da una ragazza 25enne romana, ma non si era dato pace per quell'addio, anzi più volte era tornato sotto casa dell'ex cercando di convincerla a tornare da lui. L'altra sera l'epilogo conclusosi con un episodio di violenza. Alle 19, l'uomo si è presentato sotto casa della donna nei pressi di via dei Monti Tiburtini, sorprendendola insieme all'attuale compagno.

Tra i due uomini ne è nata subito un'accesa discussione, degenerata in poco tempo. N.A. ha estratto un coltello con il quale ha colpito ripetutamente il "rivale" al volto ed al torace. La donna ha telefonato al 113, e sono stati gli agenti dei commissariati Sant'Ippolito e San Lorenzo ad arrivare per primi sul luogo indicato dalla richiedente. La vittima, colpita da diversi fendenti, è stata immediatamente trasportata presso l'ospedale Sandro Pertini in codice rosso, dove è stata sottoposta ad intervento chirurgico.

Il responsabile dell'aggressione è stato rintracciato dagli agenti della polizia di Stato poco distante, mentre stava cercando di arrestare un'emorragia alla mano destra che egli stesso si era provocato con il coltello. Un altro uomo, rimasto ferito da N.A. nel tentativo di sottrarre la vittima all'aggressore, è stato accompagnato da un conoscente per le cure del caso in ospedale, in codice giallo.

Altre persone, connazionali dell'aggressore, hanno tentato invano di fermarlo e calmarlo. N.A. è stato accompagnato presso gli uffici del commissariato San Lorenzo, diretto dalla dott.ssa Giovanna Petrocca, dove al termine degli accertamenti è stato arrestato per tentato omicidio.