Nemi, il vicesindaco è fuori dalla giunta

0
33

Un fulmine a ciel sereno per l’Udc a Nemi: il sindaco Cinzia Cocchi ha revocato, lo scorso giovedì, le deleghe ad Alberto Bertucci, vicesindaco e assessore all’Ambiente e alla Scuola. Bertucci, al momento, è dunque fuori dall’amministrazione. «E’ stato un atto unilaterale – ha detto il presidente del Consiglio comunale Libanori (Udc) – che non condivido.

Non entro nel merito della questione, ma ne faccio un problema metodologico: non sono stato messo al corrente della decisione. Nelle motivazioni – continua Libanori – si legge che Bertucci sarebbe in contrasto con l’attività politica dell’amministrazione, non permettendo la realizzazione del programma elettorale. A me non risulta, in quanto tutte le delibere sono state sempre votate all’unanimità. Bertucci non si è dunque mai opposto ad alcuna di queste. Quindi, a questo punto, devo pensare che dei “malumori” possano addirittura aver portato il sindaco alla revoca delle deleghe?

E’ vero – ha concluso – che Bertucci può aver avuto un atteggiamento accentratore, ma è sacrosanto, allo stesso modo, il fatto che ritengo la sua figura una risorsa fondamentale per Nemi». Nessun commento, al riguardo, da parte del diretto interessato, Alberto Bertucci. Il quale probabilmente attende di poter incontrare personalmente il sindaco Cocchi prima di pronunciarsi.

E nessun commento neppure da parte del primo cittadino di Nemi il quale ha preferito non rilasciare alcuna dichiarazione. Che sia un segnale di apertura da entrambe le parti? Per il momento, l’unica cosa certa è che il vicesindaco del paese è stato messo da parte e che più di qualche cittadino è rimasto spiazzato e dispiaciuto della decisione presa dall’amministrazione. Ma sicuramente ci sarà tempo per capire il perché e il per come di questa scelta.