Lungotevere Vittoria, salotto buono e discarica

0
48

 

Lungotevere della Vittoria: uno dei salotti buoni della città. Di recente è stato anche aperto il museo realizzato nella casa dove abitava Moravia. Il sabato e la domenica, soprattutto quando il sole splende sulla Capitale, sono tantissimi i romani che scelgono quel tratto di pista ciclabile per fare sport o una semplice passeggiata. Si potrebbe immaginare che le istituzioni facciano qualche sforzo per tenere pulita e presentabile questa zona di Roma ma non è così.

Come testimoniano le foto, il lato della strada che affaccia sul fiume si trova in uno stato di degrado desolante. Lungo la rete si trovano pannelli variopinti e multiformi che forse dovrebbero "nascondere" gli insediamenti abusivi sul fiume, dove passano le giornate e purtroppo anche le notti gruppi di senzatetto. Per il resto una prolungata discarica nella quale la parte del leone è fatta da blocchi interi di manifesti elettorali staccati dalle plance regolari o rimosse in gruppo da qualche muro dove erano affissi in maniera abusiva. Sullo sfondo si intravede un campo da tennis realizzato sulla zona di espansione del fiume.

La struttura è inutilizzabile dalla piena del 2009 e nessuno è mai intervenuto per sistemarla. Forse non si può e non sideve sistemarla ma allora fateci sapere chi l'ha autorizzata. Rimane, oltre a tutti questi problemi forse anche minimi, quello molto più grande e più importante: l'inca- pacità di accogliere e dare sistemazioni a centinaia di sbandati che lungo il fiume cercano ripari di fortuna e che diventano case per una vita da vivere ai margini della società.