Alessandro Preziosi va sulla luna: Cyrano al Teatro Vascello

L’attore partenopeo sul palco fino al 27 marzo con uno spettacolo surreale e dissacrante

1
298

Prendi il “Cyrano de Bergerac”, la celebre commedia teatrale di Edmond Rostand, e mettila da parte. Via. Insieme all’enorme nasone del protagonista. Alla sua amata Rossana. Alla sua temibile spada e alla sua sferzante lingua. Via tutto. La pièce di cui ti stiamo per parlare, che l’attore partenopeo Alessandro Preziosi porta in scena al teatro Vascello di Roma, non è la storia sul popolare poeta spadaccino. È la storia del popolare poeta spadaccino.

LA VITA – Forse non tutti sanno, infatti, che il celebre personaggio creato dalla penna di Rostand era ispirato alla figura realmente esistita di tale Savinien Cyrano de Bergerac, estroso e bizzarro scrittore del seicento francese, precursore della letteratura fantascientifica e apprezzato alchimista.

IL RACCONTO – “L’altro mondo o Gli stati e gli imperi della luna” fu probabilmente il capolavoro di Savinien Cyrano: un’opera in bilico tra realismo e poesia, nella più caratteristica prosa barocca. Il racconto fantastico di un viaggio nei paesi della luna e del sole diventa il pretesto per l’esposizione di originali teorie filosofiche, scientifiche e religiose sul movimento della terra, l’eternità e l’infinità dei mondi, la costituzione atomica dei corpi e i principi fisici dell’aerostato.

LA TRAMA – Rientrato in casa dopo una passeggiata al chiaro di luna in compagnia di amici, Cyrano si mette intorno al corpo una cintura fatta di ampolle piene d’acqua di rugiada che, evaporando, lo solleva fino a farlo arrivare nella Nouvelle France (il Canada); dopo questa prima esperienza di volo, utilizzando una sorta di razzo, l’autore arriverà fino alla luna, dove, però, rimarrà poco: gli abitanti lo scambieranno infatti per uno struzzo, mettendolo in gabbia; Cyrano  avrà però modo di conoscere quello strano paese e di ascoltare qualcuno (il Demone di Socrate) che glielo farà conoscere.

LO SPETTACOLO – Alessandro Preziosi porta sul palco, fino al 27 marzo, “Cyrano sulla luna ovvero L’altro mondo o Gli stati e gli imperi della luna”, spettacolo surreale e dissacrante le cui metafore, sferzanti critiche alla società in cui viviamo, portano l’inconfondibile firma dell’uomo che non perdona e tocca. Signori, Cyrano è tornato.

 

Location: teatro Vascello
Data: dal 18 al 27 marzo 2014
Orario: mar-sab ore 21; dom ore 18
Prezzo: da 12 a 20 euro
Indirizzo: via Giacinto Carini 78, Roma
Info: +39 06.5881021 – 06.5898031

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUI PRINCIPALI EVENTI DI ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”27″]

1 COMMENTO

Comments are closed.

È SUCCESSO OGGI...

Pista ciclabile in via Varrone e adeguamento dell’incrocio con via del Mare, la Giunta...

Il Sindaco e la Giunta hanno deliberato il progetto per l’adeguamento dell’intersezione tra via del Mare e via Varrone con il completamento dell’anello di pista ciclopedonale che va dal quartiere Nuova Lavinium fino a...

Nuove passerelle per l’accesso al mare a Torvaianica, inaugurazione martedì 25 luglio alle ore...

Tre nuove passerelle per l’accesso al mare a Torvaianica, tra viale Spagna e viale Francia, saranno definitivamente aperte domani 25 luglio alle ore 19.00 alla presenza del Sindaco di Pomezia Fabio Fucci. “Si tratta di...

Roma, branco rapina giovane: carabinieri arrestano 5 persone

Ieri notte, i Carabinieri della Stazione di Roma San Pietro hanno arrestato 5 persone - un 22enne e un 30enne tunisini, due 18enni marocchini e un 24enne della provincia di Salerno, quattro di loro...

Bilancio, l’Oref bacchetta il Campidoglio: «Mancano rendiconti delle partecipate»

"Sui rapporti di Roma con le partecipate, anche in funzione della scadenza del bilancio consolidato del 30 settembre: c'e' il problema della riconciliazione dei saldi ancora piuttosto vacua. E' chiaro che il fatto che...

I cittadini possono risparmiare l’acqua, ma Acea ha il dovere di trovare soluzioni

Di fronte all’emergenza idrica dovuta alla siccità cominciano a circolare i decaloghi per risparmiare l’acqua potabile. Pratica in sè buona e giusta che hanno da tempo adottato le popolazioni di molte aree del Mezzogiorno...