Il Grande Mago, una sofferta metamorfosi al Teatro della Cometa

0
101

Sino al 16 febbraio al Teatro della Cometa va in scena “Il Grande Mago”, scritto da Vittorio Moroni con la regia di Giuseppe Marini. Lo spettacolo, tratto da una storia vera, torna sul palco dopo il grande successo di pubblico e di critica ottenuto nella passata stagione.

È la storia di Andrea (interpretata da Luca De Bei), una donna in un corpo da uomo che capisce di essere il frutto di un errore commesso dal Grande Mago e decide di intraprendere un viaggio per abbandonare la condizione di cavia torturata e diventare un essere umano autentico. Questa scelta, però, porta con sé il rischio di trovarsi da solo alla fine del cammino e di perdere le persone più care: la famiglia, la compagna Anna e soprattutto il figlio Simone. Nonostante tutto, Andrea accetta il rischio.

Lo spettacolo racconta quindi la storia di una sofferta metamorfosi, dal maschile al femminile, preceduta e complicata da una paternità imprevista. È la vicenda di un padre che diventa donna, raccontata in prima persona, che sposta l’attenzione dal cambio di sesso alle reazioni degli altri e all’effetto che hanno su Andrea.

Al centro, il tema dei gender, soggetti laboriosamente mutati, creature che hanno varcato i confini del sesso originario approdando alla transessualità. Malgrado ostacoli e pregiudizi.

 

Location: Teatro della Cometa
Orario: mar, mer e ven ore 21, gio e dom ore 17, sab ore 17 e 21
Data: dal 28 gennaio al 16 febbraio 2014
Prezzo: 21 euro
Indirizzo: via del Teatro Marcello 4, Roma
Info: 06.6784380

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUI PRINCIPALI EVENTI DI ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”27″]