Marlene Kuntz, poesia e scienza al Romaeuropa Festival

0
82
I marlene kuntz di cristiano godano al roma europa festival

I Marlene Kuntz sbarcano al Romaeuropa Festival. Stasera e domani, 17 e 18 ottobre, la band cuneese presenta al Teatro Palladium il suo nuovo progetto “La poesia della Scienza”, uno spettacolo sulla vita sott’acqua che fonde insieme suoni e videoarte. Un viaggio emozionale nella scienza che, nascendo dall’improvvisazione, crea una colonna sonora sempre nuova sulle immagini del regista e scienziato francese Jean Painlevé.

«Ci vuole più fantasia a veder balenare milioni di elettroni in un millesimo di millimetro, che non a immaginare un sabba di streghe o una danza di ninfe e di gnomi», scriveva nel 1935 il filosofo Francesco Orestano. I Marlene riprendono oggi questo concetto per sostenere che la scienza non è mai stata l’assassina della poesia e lo fanno incrociando natura arte e musica in questa originale esperienza percettiva.

Il 19 ottobre si torna invece al Brancaleone tra batucada e noise, samba ed elettronica con la rassegna di musica elettronica Sensoralia per il live concert dei Ninos du Brasil di Nico Vascellari. Chiude la serata Regis, uno dei molti pseudonimi di Karl O’Connor, vera e propria leggenda vivente del movimento tecno anglosassone.

Sempre il 19 ottobre e, in replica, il 20, Diego Buongiorno e la cantautrice Thony (protagonista del film di Paolo Virzì tutti i santi giorni)  presentano “The Bush – My Heart is a Forest”, un percorso tra le emozioni suscitate dall’ingresso in un bosco. Una favola originale che trasporta il teatro intero nel mondo onirico della fantasia che nasce dagli occhi.