Kaiju #5 al Muzak di Testaccio: mostri elettronici e danze futuribili

0
50

Clubbing e sperimentazione si incontrano a Roma con il party Kaiju #5, in programma sabato 8 marzo al Muzak Club, il locale cult di Testaccio.

KAIJU – Kaiju”, dal giapponese怪獣 kaijū, cioè “strana bestia”, è il tipico mostro della fantascienza nipponica. E le serate Kaiju sono come i mostri da cui prendono il nome: una via di mezzo tra un soundclash da primi ‘90 e una colonna sonora da film sci-fi di godzilliana memoria.

LA MUSICA – È questa forma ibrida di musica elettronica tra il club e la sperimentazione non convenzionale che sta alla base degli eventi che da un anno a questa parte smuovono le basse acque dell’underground romano. Con Kaiju #5 il collettivo di musicisti e dj provenienti da ambiti internazionali ma con sede (in)stabile a Roma, festeggia al Muzak il lancio della prima release ad uscire sulla neonata sublabel Kaiju. Ad accendere la serata i live di Pierlo (sonorità acid techno), padre fondatore di Upitup Records e di Jfrank  (house psichedelica e destrutturata), a capo della leggendaria Brainstormlab.

LOCATION  Appuntamento alle ore 22.30 in via di Monte Testaccio 38. Ingresso libero.

 

Location: Muzak
Orario: 22.30
Data: sabato 8 marzo 2014
Prezzo: ingresso libero
Indirizzo: via di Monte Testaccio 38, Roma

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUI PRINCIPALI EVENTI DI ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”27″]