“Terra Nera” al Forte Prenestino

0
24
 

Si terrà domani, giovedì 6 giugno, la proiezione di “Terra Nera”, il documentario di Simone Ciani e Danilo Licciardello. L'opera tratta di «un pericolo enorme che incombe sulla foresta pluviale della Repubblica del Congo. La multinazionale Italiana Eni ha avviato un programma per l'estrazione di sabbie bituminose dalla cui lavorazione ricaverà petrolio. In Alberta – Canada la Shell e altre corporation estraggono le Tar Sands da mezzo secolo con conseguenze devastanti per la salute della popolazione.

I danni all'ambiente sono talmente gravi ed evidenti da costringere lo stato canadese a uscire dagli accordi di Kyoto per continuare a vendere petrolio a Stati Uniti e Cina nel quadro del nuovo scenario dettato dall'uscita di Venezuela e Bolivia dal NAFTA. Che succede quando a parlare, non sono solo gli spot televisivi e le roboanti pagine web realizzate dai professionisti della comunicazione?

Che succede quando la parola torna a chi vive e lavora nei luoghi dove Eni e Shell estraggono idrocarburi? Un viaggio tra Canada e Congo tra i custodi delle ultime grandi foreste; una riflessione sui danni causati dalla corsa irrazionale verso la distruzione del pianeta. Gli Indiani d'America e i nativi Congolesi, due popoli lontani migliaia di km ma uniti da una lotta per la sopravvivenza che in realtà è anche la nostra». Appuntamento domani alle 22.