A Roma torna il grande rock

0
62
 

Tutto è pronto, o quasi, per iI “Postepay Rock in Roma", l'ormai tradizionale appuntamento con la grande musica internazionale che tiene banco per oltre due mesi, giugno e luglio e code ad agosto e settembre, all'ippodromo delle Capannelle di Roma. L'edizione 2013 si preannuncia come la più prestigiosa di sempre, e a provare le parole degli organizzatori per ora può bastare un superlativo cast.

A partire dal 5 giugno, 18 eventi “live” con le migliori rockstar al mondo e rare capatine nella musica italiana: Bruce Springsteen con la “E Street Band”, Green Day (supporter “All Time Low”), Atoms For Peace (supporter “Owiny Sigoma Band”), The Smashing Pumpkins (supporter “Mark Lanegan Band”; “Beware of Darkness” come “opening act”), Neil Young&Crazy Horse (supporter “Devendra Banhart”), The Killers (supporter “Stereophonics”), Sigur Ros, Blur, Toto, Korn (supporter “Bullet For My Valentine” e “Love&Death”), Iggy &The Stooges, Max Gazzè (supporter Il Cile; “Ilaria Graziano&Francesco Forni”; “Iotatòla”), Rammstein (supporter “Dj Joe Letz”), Arctic Monkeys (supporter “The Vaccines” e “Miles Kane”), Daniele Silvestri, Mark Knopfler, Deep Purple e Ska-P.

"Grazie ai successi tecnici e organizzativi degli anni scorsi – ha detto Max Bucci, uno dei direttori artici del festival, durante la presentazione dell'evento – siamo riusciti a prendere tutto il meglio della musica live in giro per l'Europa durante l'estate, con l'aiuto dei nostri partner e senza contributi economici pubblici".

Le novità organizzative riguardano un nuovo piano di trasporti che, attraverso treni speciali in partenza da Termini per la stazione di Capannelle e una serie di parcheggi di scambio (il più grande dei quali all'interno del vicino aeroporto di Ciampino) collegati ai luoghi dei concerti con bus navetta, tende a spingere il pubblico a rinunciare alla macchina evitando così di intasare il traffico della zona. 

Del resto il festival è in costante crescita di pubblico e il cast stellare di quest'anno promette ulteriori incrementi di pubblico. Notevole anche il giro di affari che gli organizzatori snocciolano specificando però che i loro profitti, al netto delle spese organizzative, restano esigui: lo scorso anno il festival ha fatturato tra i 7 e gli 8 milioni di euro, mentre per quest'anno si prevede quasi il raddoppio, con una forbice tra i 10 e i 15 milioni. 

Una vera e propria cittadella della musica, che darà lavoro a circa 200 persone, ed è stata concepita con più arene, “modulate” a seconda dei concerti (“red stage”, “black stage”, e il “white stage”, quest’ultimo pensato e realizzato appositamente per l’evento di Springsteen) e con un grande villaggio per vivere l’estate. Infine, una curiosità della quale gli organizzatori vanno particolarmente fieri: 12.500 biglietti dei concerti, in particolare per quello del Boss, sono stati acquistati dall'estero attraverso internet: circa 500 americani, oltre a numerosi europei, israeliani, canadesi e addirittura australiani, visiteranno Roma anche per assistere ai concerti. Un segmento sul quale gli organizzatori intendo lavorare meglio anche per le edizioni dei prossimi anni. 

Simone Fattori

È SUCCESSO OGGI...

elezioni, roma, campagna, elettorale, bertolaso, meloni, marchini, giachetti

Sindaca Raggi dispone scioglimento cda Ipa e nomina Commissario straordinario

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato un'ordinanza con cui si dispone lo scioglimento immediato del consiglio di amministrazione dell'Ipa, l'Istituto di previdenza e assistenza per i dipendenti del Comune. Contestualmente l'atto prevede...

Marra Scarpellini, prima udienza a Roma

Udienza dedicata alle questioni preliminari, con riserva di pronunciamento da parte del tribunale, quella di oggi al processo che vede imputati l'ex capo di Gabinetto del Campidoglio Raffaele Marra, oggi apparso visibilmente dimagrito, e l'immobiliarista Sergio...

Fuga da Roma di importanti aziende. Conviene di più Milano e il Nord

Articolo di Giuliano Longo Un vero e proprio bollettino di guerra quello che vede la fuga da Roma e dal Lazio di grandi compagnie non solo italiane con conseguente emorragia di occupati che si...

Campidoglio, il cordoglio di Roma per Laura Biagiotti: grande imprenditrice e mecenate

La sindaca Virginia Raggi e l’Amministrazione capitolina esprimono il cordoglio di Roma per la scomparsa di Laura Biagiotti, che con il suo straordinario talento creativo ha tenuto alto il nome della nostra città in...

È morta Laura Biagiotti, la stilista era ricoverata in gravi condizioni dopo un malore

Non ce l'ha fatta. Laura Biagiotti è morta. La stilista, che avrebbe compiuto 74 anni ad agosto, era ricoverata da mercoledì sera all'ospedale Sant'Andrea di Roma dopo essere stata colpita da un arresto cardiaco. i...