Inno, il tour “real rock” di Gianna Nannini

0
20
 

Quasi venti album in una carriera sono davvero tanti e testimoniano tutta la determinazione e la voglia di emozionare il pubblico di un artista. Ne sarà stata certamente orgogliosa, Gianna Nannini, di aver pubblicato lo scorso gennaio il suo diciottesimo disco, “Inno”, uscito per la casa discografica Sony Music. E lo sarà ancor di più nel far partire il suo tour promozionale (InnoTour2013) che proprio oggi e domani la vedrà di scena a Roma, al PalaLottomatica, con una band internazionale (ogni musicista viene da una nazione diversa).

L’inesauribile cantante toscana, classe ‘54, partirà proprio dalla capitale per promuovere il suo nuovo lavoro, composto da dodici tracce, in tutte le principali città italiane (ultima data il 4 maggio all’Arena di Verona, prima di quelle in Europa) e riproporre ai fans i suoi cavalli di battaglia, che l'hanno lanciata nel mondo della musica.

Inno”, realizzato dalla stessa Nannini in collaborazione con il produttore inglese Will Malone, è stato registrato in vari studi di Londra e vede la presenza della London Studio Orchestra, diretta proprio da Malone, oltre che l’intervento di illustri musicisti britannici, come la coppia Christian Eigner-Peter Gordeno (rispettivamente, batteria e piano/tastiere dei Depeche Mode) e Francys Hilton degli Incognito al basso.

Anche l’InnoTour è stato preparato con personaggi importanti del mondo dello spettacolo: da Patrick Woodroffe (designer di Rolling Stones, Lady Gaga, Elton John e Bob Dylan) a Giorgio Armani, per il look della band, la Nannini ha voluto la mano degli esperti per allestire il suo show.

Sorpresa per i fan: insieme al biglietto del concerto di Roma c’è un codice con cui poter scaricare gratis da un’esclusiva pagina web “Baciami qui”, canzone di apertura dell’intero tour. E inoltre il suo tour sarà un “real rock” come lo definisce lei. Ci sarà infatti una telecamera che la riprenderà in ogni momento del concerto, anche durante le pause in camerino.

Marco Reda